Tutorial: come ci si siede

“È stato più emozionante di quella volta che ho dimenticato come ci si siede”

Questa frase mi è rimasta particolarmente impressa ed è entrata nel mio cuore, pertanto verrò incontro alle esigenze di Peter Griffin e di quelli che come lui hanno qualche dubbio su come effettivamente sedersi.

Per prima cosa bisogna capire la definizione del verbo riflessivo “sedersi”. Nel mio vocabolario, corrisponde a chiunque voglia poggiare il proprio fondoschiena in una superficie più o meno piatta.

Non risolve il problema, ma perlomeno è un primo passo! Adesso vediamo nel dettaglio cosa si intende per “superficie più o meno piatta”.

Ci si può sedere su una pianura? Certo, a meno che non vi piacciano le formiche e gli altri esseri che camminano sui terreni, come i millepiedi, che si muovono in quella maniera strana, contorcendosi.

Ci si può sedere su un tavolo? Certo, ma prima bisogna fare attenzione che non sia un tavolo fragile, altrimenti si rischia di sprofondare distruggendo il mobile, e credetemi che al giorno d’oggi i tavoli costano un occhio.

Pertanto, stringeremo il cerchio di “superficie liscia” prendendo in considerazione le sedie e i divani, discriminando i pouf. C’è ancora qualcuno che si siede su un pouf? Beh, quello è un livello Extreme dell’arte del sedersi, perché è molto difficile mantenere l’equilibrio su un pouf.

Adesso tocca alla persona in sé. Prendete dunque una cavia umana, ad esempio io ho preso me stesso, vedendomi in piedi affrontando questa prova di alto livello.

Ero io di fronte a una sedia. Quella stava solo aspettandomi, incoraggiandomi col suo sorrisetto. È importante ricordare ai principianti dei “sedenti” (?) che bisogna stare nelle vicinanze della sedia o del divano desiderato. Questo perché loro hanno bisogno di affetto umano, quindi se vi allontanate il vostro calore affettivo diminuisce.

Fatto questo, una volta nei pressi della sedia (qui ritratta mentre fa un suplex ai suoi simili) , come nel mio caso, bisogna girarsi, mostrando le terga alla sedia. Non tanto perché la si vuole sfottere, ma è proprio così che ci si siede.

Adesso la mossa successiva è quella di abbassarsi, in modo che le terga coincidano con la superficie piana della sedia. In questo modo, è escluso il sedersi sullo schienale o sul bordo. In questa fase, è importante controllare che non ci sia nessuno nei paraggi, perché può capitare che qualche buontempone vi tolga la sedia dalle terga e vi faccia cadere.

a quel punto, se avete fatto tutto come si deve, dovreste esservi seduti in maniera corretta, proprio come è capitato a me quando mi sono auto sperimentato.

Ma… adesso, come ci si alza?

Lo vedremo nel prossimo tutorial, adesso che mi sono seduto non ho voglia di alzarmi.

Annunci

Un pensiero su “Tutorial: come ci si siede

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...