Tutorial: come festeggiare i compleanni

mario25th_anniversary_logo

Visto che carino super Mario?

Oggi voglio essere un po’ autocelebrativo festeggiando le nozze d’argento con me stesso come si deve.

Esatto, oggi compio 25 anni, ovvero ho raggiunto il mio primo quarto di secolo! Ne sono successe di cose, eh?

Pertanto, avendo già 25 primavere alle spalle, posso ben dire di sapere come si festeggia un compleanno. Prendetelo come bonus fra i miei tutorial!

Innanzitutto, bisogna festeggiare il giorno in cui si è nati. Lasciate perdere il fatto di spostare il giorno perché Tizio o Caio ha che fare: se voi festeggiate il 9 settembre (ad esempio) dovete festeggiare, e ne avere il diritto, quel giorno. Quindi se Tizio ha il cane che si morde la coda peggio per costui, si perde una mega festa.

Secondo punto, bisogna trovare il luogo. Il primo luogo che mi viene in mente è “casa”, ma notoriamente la casa è un luogo banalissimo e si rischia di festeggiare da soli con se stessi, quindi il consiglio che do è cercare appositamente un luogo sperduto e introvabile, come si fa coi matrimoni.

Il Molise è perfetto, perché non esiste.

Adesso, dopo aver trovato il luogo e gli invitati (dei quali mancherà sempre qualcuno: è una scienza esatta secondo la quale non può esistere un evento in cui tutti gli invitati possono effettivamente venire, per non parlare di quelli che disdicono all’ultimo minuto) bisogna scegliere la torta.

La torta, ragazzi. Con candeline annesse. Più anni si compiono, più candeline devo no essere messi, per poi avere il fiato di otto polmoni per poterle soffiare tutte.

E poi, detto chiaramente, la torta è il motivo per cui si festeggia un compleanno. È così… dolce, piena di panna oppure di glassa, che il detto “Tanti auguri a te, e la torta a me” è più che mai motivato: gli invitati stessi vogliono soffiartela da sotto il naso! Quindi, attenzione!

Fatto questo, circondato da gente di cui non ricordi nemmeno il nome (“Come sei fatto grande!” “Wat?“) e imbarazzatissimo dagli auguri e dai canti di coloro che ti circondano, ti tocca esprimere un desiderio:

“Voglio tre uova di drago”

“Voglio partire per la Terra di Mezzo”

Insomma, cose semplici e alla portata di tutti e soprattutto realizzabili entro l’anno solare.

“Aven, Domani sarà il tuo Non-compleanno! Auguri!”

Esattamente, Cappellaio Matto.

“Uuuurca! Fai venire fame!”

Goku! Sono contentissimo che tu sia potuto venire! Ma la torta è MIA.

“La sfida è aperta”

Buon compleanno a me, dunque.

Pubblicità

12 pensieri su “Tutorial: come festeggiare i compleanni

  1. Auguri ❤
    Altro post davvero molto interessante ^^
    Certo desideri semplici e alla portata di tutti xD faccio il mio da anni e ancora non si è realizzato… e non è così fantasioso T.T eh vabbè xD
    Ancora buon compleanno ^^

    "Mi piace"

  2. Con più tempo a disposizione avrei trovato le uova di drago o meglio..le avrei fabbricate lol ahahah.. spero ti sia piaciuto tutto…io i miei compleanni li ho festeggaiti di più con i ragazzi..i miei parenti non c’erano sempre in estate..adesso c’èè la crisi e vabeh,come ha voluto Dio..è stato comunque un buon compleanno ^^sicuramente è stato molto riuscire ad arrivarci..a presto e ancora auguri 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...