Tutorial: soffiarsi il naso

maxresdefault

Mi è stato detto dalle mie fonti sicure che siamo entrati in autunno.

Bella stagione, l’autunno: cambiano le foglie, si ritorna al solito tran tran dopo i bagordi estivi, ricominciano i film e le serie tv, a Novembre poi c’è la Fiera dei Morti che offre tanti dolci e…

Il raffreddore allergico.

Tre mesi in cui si avvia una relazione morbosa con i fazzoletti! Si continua a starnutire e starnutire, soffiandosi il naso come se lo si dovesse staccare!

Ecco che, essendo un fiero paladino in prima linea di tutti coloro che hanno a che fare col proprio naso, mi propongo come istruttore di “soffio del naso”.

Quindi per prima cosa ignorate la faccia rassicurante del tizio in foto, anche perché vi suggerirebbe di mangiare il fazzoletto soffiato con tutta la crema dentro…

“Per le proteine”

Esatto.

Quindi, armiamoci tutti di fazzoletti e mettiamolo sul naso.

Ecco, bene, a parte la sensazione di essere un bandito è proprio questa la posizione corretta da assumere. Non serve a niente mettere il fazzoletto in bocca o sulle orecchie, non per quello che dobbiamo fare.

Adesso, bisogna assicurarsi che non siamo soli.

Siamo soli in questo universo? Chissà, alcuni dicono sì, altri dicono no, ma quelli che dicono sì sono sicuramente alieni in incognito.

Ma io mi riferivo, molto più prosaicamente, al fatto di essere soli nel luogo in cui ci troviamo. Mi dicono che è brutto soffiarsi il naso in pubblico, ma la Aven90 Production si batte da anni contro il galateo e comunque se si ha il fazzoletto davanti ci si può soffiare tranquillamente, assumendo la sacra e ottima faccia di bronzo.

A questo punto, strombazzare!

Fortissimo! Noterete che il naso chiuso apprezza la spinta dall’alto verso il basso e tutta la crema ivi contenuta uscirà fuori.

“Il mio muco è uscito verde”

Certo, è il raffreddore oppure il naso ha cominciato a coltivare piante.

“Il mio muco è giallo”

Questo vuol dire che i peli del anso stavano cucinando il risotto alla milanese.

“Il mio muco è bianco”

In questo caso, siamo di fronte a un classico caso di muco bianco.

“Il mio muco è rosso”

Corpo di mille balene! Hai rotto un capillare col dito, eh? E adesso esce sangue!

“Il mio muco è indaco con variazioni tendenti al porpora”

Stai parlando del muco o delle tende con cui ti sei soffiato il naso?

“Babba bia”

Eh, lo so: ilRaffreddorese non lascia scampo.

“Per le proteine!”

Ancora, Bear! basta!

3 pensieri su “Tutorial: soffiarsi il naso

  1. Ahahahahah XD Sto a morì XD !!! A causa della rinite allergica la mia relazione con i fazzoletti non è stagionale, è stabile tutto l’anno e insindacabile … ma almeno adesso so che posso tornare a rileggere questo tutorial per risollevarmi lo spirito ! 😀

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...