Tutorial: aspettare l’autobus

download

Stava aspettando l’autobus senza avere letto questo tutorial

Salve a tutti e bentrovati in un nuovo tutorial!

Aspettare l’autobus è difficile, può portare all’eccessivo dimagrimento (vedi foto) e oltre a questo potrebbe venire voglia di distruggere qualcosa, quindi immaginate lo scheletro qui ritratto che si alza e in preda a un esaurimento nervoso uccide tutti?

Può capitare.

Quindi, meglio evitare anche gli attacchi di panico, il vomito, la catalessi, la ricrescita dei capelli, la caduta dei capelli ricresciuti, la colorazione degli arti di verde, le allucinazioni e il mal di piedi isterico che viene aspettando questo mezzo pubblico.

E allora cosa fare? Questo tutorial fa per voi!

Innanzitutto bisogna trovare una fermata. Non quella sotto casa vostra, non vorrete forse incappare nella legge di Murphy, vero?

“Più la fermata del bus è vicina a casa vostra, più attenderete alla fermata”

Quindi bypassiamo questo principio e scegliamo apposta una fermata più lontana.

Dopo aver individuato la fermata adatta, prendiamo il sito dei mezzi. O un catalogo, o anche un tizio disposto a snocciolare gli orari, quindi ne dedurremo la frequenza del passaggio e faremo i nostri calcoli.

“Dunque, la fermata si trova a 1,2 km da casa mia. Considerando che l’autobus impiega 45 minuti per fare una tratta e che fra poco sta per scadere il latte nel frigo, io a che ora devo essere pronto/a a tirare il braccio per fermare il mezzo?”

Provate a risolvere il problema a casa. Lo farei io al posto vostro, davvero, ma risolvere i problemi di matematica mi ha fatto venire sempre l’orticaria.

Quindi, basta solo dedurre l’orario preciso per aspettare il meno possibile.

“Proprio in  quell’orario c’è l’ora di punta e il bus è sempre pieno/guasto (o pieno E guasto) e mi tocca aspettare il prossimo”

Fai così, dunque.

“Solo che mi tocca arrivare in ritardo allora”

Beh, allora prendi quello precedente.

“AHAHAHAHAH aspettava l’autobus e si è ridotto a uno scheletro! AHAHAHAH re della comicità!”

Addirittura! Ma perché queste risate sguaiate? Il problema è molto più grave di quello che si pensa se pensiamo solo al fatto che l’autobus è veramente ritardatario, ma allo stesso tempo passa sempre puntuale quando non serve.

Perché alla legge di Murphy non si sfugge.

Mai.

Pubblicità

5 pensieri su “Tutorial: aspettare l’autobus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...