Una giornata dentro l’arcobaleno.

download

Ecco cosa accadrebbe se i colori dell’arcobaleno bisticciassero. E a te piacerebbe poi vedere un arcobaleno sciolto?

A quel punto, il Rosso prese parola.

“Sono il primo colore! E non vedo come sarebbe potuto essere altrimenti, visto che sono stimatissimo da tutti! Voglio dire, chi è che ama il Violetto? Vero, Vy?”

Il Violetto non rispose neppure. Aveva i suoi fan che acclamavano ogni volta usciva fuori dalla sua limousine.

“Certo che sì, Red, ma di che colore è il tappeto che si usa per gli avvenimenti?”

Disse così per ricordare al Rosso che ogni volta veniva pestato sotto i piedi. Ecco perché poi non poté ribattere nulla.

“Io sono un limone!” disse il Giallo, non interpellato.

“E questo cosa c’entra, Giallo?” chiese il suo vicino, il Verde.

“Il limone è ottimo per condire la carne” proseguì imperterrito.

“Aaaah, basta! Vado a fare il prato!” esclamò poi il Verde, purtroppo però così facendo distrusse tutto l’arcobaleno, perché venendo a mancare uno dei sette pilastri i colori presero a mescolarsi venendo fuori un’insalata mista neanche troppo saporita.

“AAAH CHI SONO DOVE SONO?” furono le urla strazianti dell’Arancione.

“E tu perché mi metti i piedi in faccia?” chiese il Celeste, dimenticando che essendo colori nessuno di loro aveva né piede né faccia.

“E io perché sono diventato invisibile?” si chiese l’Indaco, che però era visibilissimo e dunque non venne creduto da nessuno. Un po’ come quando si era creduto Sindaco per un po’ di tempo.

“Insomma, cerchiamo di darci una calmata tutti!” esclamò il Rosso, che essendo in cime non ebbe problemi a conservare la sua personalità, furbo lui. “Allora! Ma cosa…”

Il Rosso si rese conto che ormai nessun colore era più riconoscibile e allora pensò “Non siamo più un arcobaleno… siamo una strada multicolor! Figata! Ci passeranno addosso tutte le motociclette e tutte le automobili rally!”

Al che, il Viola ridacchiò. Era vero che al Rosso piaceva essere passato come se fosse uno zerbino, allora!

 

Annunci

5 pensieri su “Una giornata dentro l’arcobaleno.

    1. Non l’ho scritto con questa intenzione O.o puoi essere il colore che vuoi e il blu non ha voce in capitolo perché è impegnato a dare colore al mare… l’ha trovato un po’ pallido!

      Mi piace

  1. Che bella storia… i colori delľarcobaleno mi hanno sempre affascinato (così come i colori in generale, a essere sincera), quindi sono corsa a leggerti e, ancora una volta, non ne sono rimasta delusa. BRAVO!
    Viviana

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...