Tutorial: raschiare il fondo del barile

“Aven, secondo me stai raschiando il fondo del barile”

Immagine

Un barile. Voi ne raschiereste il fondo?

Dopo aver fatto le nozze coi fichi secchi e cavato il sangue dalle rape, concludo qui la trilogia della crisi raschiando il fondo del barile.

Come si fa? 

Prendete una monetina e sfreg… ah no, quello è il Gratta e Perdi LOL che poi, dicendo “Gratta e Perdi” sono appena diventato squallido.

Dicevo, prendete voi stessi e infilatevi dentro il barile, poi cominciate a scavare. Cosa, non si sa bene, visto che il Barile è vuoto.

Mi sembra la stessa cosa di quando io mi ritrovo a mangiare anche i residui del cibo nel piatto e poi arriva lo zio simpaticone che fa “La ceramica non si mangia, André“. Ma lui non sa che io raschio sempre il fondo del barile, anche se chiamare un piatto “Barile” mi sembra esagerato.

Tuttavia, da questo episodio posso dire che:

  1. Il fondo del barile si può raschiare con una monetina;
  2. Il fondo del barile si può raschiare facendo la scarpetta;
  3. Il fondo del barile si può raschiare con la spugnetta di ferro;
  4. Il fondo del barile si può raschiare con le unghia.

Addirittura quattro modi! E giusto in tempo per non passare per ridondante!

E voi? Voi avete mai raschiato il fondo del barile? E cosa ci avete trovato?

“Io ci ho trovato solo del muschio, qualche truciolo di legno e un pianoforte”

Addirittura!

“Era senza alcuni tasti, però”

Ah, ecco!

Annunci

2 thoughts on “Tutorial: raschiare il fondo del barile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...