Tutorial: giocare a tombola.

Natale

Durante le feste natalizie spunta questo gioco crudele, pieno di insidie e tremendamente lungo.

No, non sto parlando del Risiko, ma della TOMBOLA.

La TOMBOLA sembra nata per questo periodo dicembrino: infatti, chi mai ha giocato a tombola il… 25 aprile, tipo?

Nessuno, perché tutti sono impegnati a sgozzare suini e bovini e mangiarli accompagnati da un’ottima salsa rosa e/o erbe aromatiche.

Prima che sbavi, torno dunque a parlare della TOMBOLA, che ha il pregio (difetto?) di poter coinvolgere tutti, dal bambino fastidioso che chiude le caselle sbagliate o che dice “AMBO” dopo appena un numero oppure quando si è giunti alla quaterna; fino alla vecchia novantacinquenne che vince SEMPRE,m soprattutto dalla cinquina in poi.

Menzione d’onore va anche al tizio che dopo duemilacinquecento anni di storia ha ancora il coraggio di propinare la battuta “NOVANTANOVE” quando si pesca il sessantasei.

E ora è il momento di spiegare come si giochi a TOMBOLA, senza rivelare il vero motivo per cui lo sto scrivendo in maiuscolo.

Dunque, innanzitutto si estrae una tabella composta da novanta numeri, e poi si distribuiscono le cartelle, a seconda di quante se ne vogliano. C’è chi ne vuole gestire sei, c’è invece chi si accontenta di una sola.

Se si vogliono fare le cose antiche, sarebbe opportuno coprire i numeri stampati sulle cartelle con i fagioli secchi o con i ceci.

Poi si prende un sacchetto, si dice “ATTENTI ALLE PALLE!” (cit. che si “deve” dire)  e via via si estraggono i numeri finché qualcuno non fa:

  1. L’AMBO, la coppia di numeri, ovvero il premio cui possono ambire tutti, composto da dieci centesimi o un set di buoni pasto scaduti;
  2. Il TERNO, il premio che spetta  chi trova tre numeri in fila: di solito sono cinquanta centesimi e un frullatore a pannelli solari;
  3. La QUATERNA si verifica quando si trovano quattro numeri in fila ed è l’ultimo premio a cui possono ambire gli under 50. Il premio può variare da un euro tondo o a un euro quadrato;
  4. La CINQUINA non è il solito schiaffo che prendi quando fai il broccolo con le signorine, ma il trionfo di scovare cinque numeri in riga, purtroppo però i premi (un set di gatti di porcellana riciclato dall’anno scorso oppure un vaso di verofinto cristallo) sono riservati ai giocatori… “esperti”.
  5. Infine, la TOMBOLA, che si verifica quando riempi di fagioli tutte le caselle, anche quelle dove non sono stampati i numeri se necessario. Premio riservato solo agli over 80 oppure al “banco”, di solito si compone da una coccarda di foglie di plastica oppure una stufa a cristalli liquidi.

Esiste anche un’altra versione della tombola, ed è quella fatta con le carte siciliane: in questo caso al posto delle cartelle abbiamo una serie di cinque carte orizzontali e il banco ha il mazzo opportunamente rimescolato. Devo dire che qui si hanno possibilità di vittoria un po’ più aumentate, ma scordatevi la tombola e la chitarra senza corda come premio.

Un’ultima cosa: Non giocate a Bingo. Non si vince mai, per effetto della legge che vuole vincenti solo gli atleti esperti dopo una certa vincita.

“È uscito il 42?”

No signora, non è ancora uscito. Ma stia attenta, però.

Un pensiero su “Tutorial: giocare a tombola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...