Tema: sbucciare le cipolle con le mani.

Immagine

Un uomo albino sta per sbucciare una cipolla che aveva un sogno: diventare un finocchio.

Quando Zucchero Fornaciari ha deciso di cantare questa canzone, non aveva idea di stare dando il via a questo tema.

Anche perché la canzone è del 1987, l’articolo è di… oggi!

Ad ogni modo, lo ha fatto e così com’è stato per Mina e Alberto Lupo, andiamo a conoscere meglio il significato delle canzoni che più ci hanno accompagnato nel Novecento.

Quindi, le cipolle. Se le lasci perdere e e non le consideri, tendono a diventare una specie di finocchio, con quel coso verde che sbuca dalla testa.

Ma, com’è appunto scienza, “Con le mani sbuccio le cipolle”, quindi prenderemo una cipolla in mano e la sbucceremo.

Uno strato dopo l’altro.

Una lacrima dopo l’altra.

Un rinoceronte dopo l’altro.

La signorina cipolla si sente denudata, e lo dice anche:

“Mi toglieva uno strato dopo l’altro come se non ci fosse un domani… ma lo sa che sono vestiti?”

E quindi le mani avrebbero dovuto fermarsi, e invece no! Continuavano a sbucciare cipolle in preda a una mania ossessiva.

All’improvviso, e per fermare questo genocidio, la persona si deve fermare. Come quando un carnefice alla fine si pente e si mette a piangere.

E così è. Le cipolle, per non farsi denudare, “fanno” piangere. Ad esempio mettono su n loop la scena di Titanic dove di Caprio annega, la scena dei Miserabili dove tutti i personaggi cantano un ultimo inno, e anche il momento in cui sai che un cinepanettone è più visto di Guerre Stellari.

Ecco perché poi piangiamo lacrime amare. E torno sull’argomento, più e più volte, perché meno che mai le cipolle vanno sbucciate con le mani.

E questo è quanto, signori.

“Non hai inserito nemmeno un alieno”

Beh, però ho inserito la data 1987, il che mi pare sufficiente. Come sappiamo, il 1987 è la data di nascita di un alieno poco noto.

2 pensieri su “Tema: sbucciare le cipolle con le mani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...