Testimonianza: la Speleologia.

cielo

Che buco affascinante, vero? Ci entrereste?

Giorno 1

Ok, sono entrato.

Ho la torcia, il casco e le imbracature. Nel caso, ho una bussola, non posso perdermi.

È proprio buio, come immaginavo. Ci sono rumori strani, ma a parte questo nessun pericolo concreto… non ancora, almeno.

Giorno 2

Ho incontrato una papera. Una papera, qui, in questo buco! Mi ha detto “qua” ed è scappata!

Certo, avere le allucinazioni già al secondo giorno non è il massimo della vita, ma credo che tutto abbia un senso, se lo guardiamo dalla parte di chi già sta al buio da diverse ore.

E ancora non ho trovato quello che cercavo. La strada è unica, i rumorini continuano, e a parte la papera n on è successo nient’altro di rilevante.

Giorno 3

Fa sempre più buio e io sento freddo, oltre ad avere un po’ appetito. A parte la carne in scatola non ho portato altro. Certo, sapevo che non sarebbe stato facile cercare, ma qui la situazione si fa drammatica!

Ho trovato un paio di libri, li ho sfogliati e ho giocato a dama con un essere che sembrava un acaro, ma in realtà era uno scarafaggio mutante. Ho stra perso.

Giorno 4

Ho guadagnato un euro! L’ho trovato per terra, chissà come ci era finito! E poco più un là ho trovato uno scontrino molto consunto del Mc Donald’s. Chissà a quando risale…

Sta di fatto che sono qui da quattro giorni e ciò che cerco non si trova. Ahimè! Probabilmente si staranno chiedendo che fine abbia fatto? O forse mi hanno lasciato al mio destino?

Giorno 5

 Dopo cinque giorni ho combattuto contro un Tirannosauro pazzesco! Ho estratto però uno spillo e mi è stato sufficiente per sconfiggerlo!

Non so quanto durerà questa agonia, anche perché mi sono ferito a una gamba inciampando cercando di scappare in un primo momento e… COS’È QUELL’ASTRONAVE?

Giorno 27

Gli alieni mi hanno rilasciato. Mi hanno fatto qualunque test riusciate ad immaginare, e alla fine sono giunti alla conclusione che gli umani sono una razza da sottomettere. Beh, poco male: io comunque devo ancora cercare l’Oggetto.

Giorno 41

Lo so, non scrivo da un po’ ma ho voluto fare una piccola scorciatoia, ma non pensavo fossero passati 15 giorni! Caspita!

Da quando mi hanno rapito gli alieni sono stato catturato dalla polizia spaziale, mi hanno donato una collana di fiori, mi hanno curato la gamba e impiantato una seconda testa!

E ancora l’Oggetto non  è stato trovato…

Giorno 42

Sapete, sto cominciando a perdere le speranze. Sto perdendo i capelli e la mia pelle cade a pezzi, mi sa che imploderò su me stesso fra pochi secondi. Dopo più di quaranta giorni di ricerche, devo ammettere a me stesso che questo oggetto non esiste nel buco dove sono entrato… il problema è che non so come uscirne.

Mi sa che chiederò aiuto, se casomai qualcuno mi possa rispondere.

“MARIALBERTA! Dove sono le chiavi della macchina?”

“Ma nella borsa, no?”

Marialberta va alla borsa e trova le chiavi. Me le dà.

“Lucagianni, ma che ti è successo? Ti trovo… pallido”

“Beh… è una lunga storia” rispondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...