Settimana Pasquale: il Coniglio

Roger_Rabbit

Ecco da sinistra: Roger Rabbit, Bugs Bunny e il Coniglio Maledetto, del quale NON vuoi sapere come si è fatto quella cicatrice. Come potete vedere, ho evitato di mettere un videogioco famoso in questo collage. Piantala, non c’è.

Per quanto riguarda il coniglio pasquale, c’è un buffo aneddoto che ho inventato di sana pianta si tramanda da generazioni.

C’era un coniglio che si chiamava Procopio, il quale abitava nella Foresta dei Giovani Perduti, chiamata così perché era uso comune perdersi in quella foresta.

Allora per risolvere la situazione, Procopio si rivolse al saggio Salice, al quale piaceva giocare a freccette con i passanti e soprattutto con le querce che gli stavano di fronte.

Peculiarità del saggio Salice era quella di avere molte cicatrici, che altro non erano che i disegni di cuoricini con su scritte le iniziali di questa o quella coppia. Ecco perché il vecchio Salice era diventato così cinico e insensibile ai sentimenti.

“Ciao Salice!” esclamò Procopio.

Quegli rispose: “Ehilà, Procopio. Vuoi ancora sapere come si cucinano le lasagne, vero?”

“Veramente non l’ho mai chiesto” rispose Procopio, un po’ seccato per la fissa del salice verso la cucina.

“Allora vuoi sapere l’esatta ricetta del coniglio alla livornese”

“MA DAI! MA MI HAI PRESO UN CANNIBALE?”

“Ops” si scusò il salice, resosi conto di aver fatto una gaffe. Da quel momento in poi Procopio fu a favore del disboscamento degli alberi, soprattutto per farci tanta carta igienica.

Ecco quindi il simpatico aneddoto, perché Procopio fu visto votare a favore di diverse petizioni.

“Ma cosa c’entra col coniglio pasquale tutto questo?”

Nulla, ne convengo.

Ma è una storia comunque da leggere e condividere.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...