Settimana Pasquale: l’Ultima Cena

ultima-cena-leonardo-last-supper

Credete che sia solo un dipinto, vero? Poveri sciocchi. Non vedete anche voi che sono presenti TUTTI i messaggi subliminali possibili, dalla verità su Aven90 a come si fa a respirare? Eh? Non li vedete? Sporchi complottisti avvelenati dalle scie chimiche! 

Sembrava un giovedì come un altro in quel di Gerusalemme. Un uomo e dodici suoi apostoli volevano festeggiare la Pasqua ebraica al comodo di un locale, quando poi quell’uomo dirà questo e quello.

“Uno di voi mi tradirà”, “Prendete, questo è il mio corpo”, senza contare che si è messo a lavare i piedi a tutti.

Quindi, cosa voglio dire con questo? È la descrizione dell’Ultima Cena, ovvero ciò che si è svolto stasera ( o giù di lì) fra Gesù e i suoi apostoli, con tutto quello che ne è conseguito dopo la cena: tradimenti, tagliamenti di orecchie, persino un arresto e un rinnegamento con conseguenti processi/farsi conclusi con un lavaggio di mano da parte del prefetto romano.

Insomma, un’escalation che nemmeno la più cruda serie tv.

Vi potreste chiedere: e a noi? Perché ho deciso di raccontare questo, oggi, per narrare di un’ultima cena?

Perché oggi è il Giovedì Santo e mi è sembrato giusto dire due par… ah già, in effetti sono andato fuori argomento.

Ciò che volevo dire è innanzitutto questo: mille e cinquecento anni dopo questi fatti, un tipo di nome Leonardo dipinse il quadro raffigurato nell’immagine su.

Da qui il delirio: è stato analizzato miliardi di volte, trovandoci un sacco di messaggi, SMS, e-mail e persino una nota vocale di Whatsapp.

Ecco perché era utile descrivere l’Ultima Cena, per dire di stare calmi con i quadri.

Le opere d’arte secondo me sono soggette… al soggetto, e all’interpretazione che ciascuno vuole dare, nel qual caso che l’autore non abbia deciso di darne uno lui.

Va da sé quindi che se io guardo l’Ultima Cena non è che mi possa mettere a dire “ma gli autobus passavano in quel periodo?” per poi fare un video su You Tube in cui spiego per filo e per segno come Leonardo abbia spiegato quanti autobus passavano quel giovedì sera a Gerusalemme.

Zero, comunque.

Dirò piuttosto che “In questo quadro Leonardo ha voluto disegnare dodici apostoli e Gesù al centro”, e allora sì che sembrerò intelligente.

“Sì però c’è una nebbiolina tutt’attorno… secondo me è un modo per dire agli alieni ATTENZIONE NEBBIA IN VAL PADANA”

Boh. Forse.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...