Le avventure della grammatica/38

L’invasione delle lingue straniere

“Certo, la Webmistress ha appena uploadato il backup del file e li ha inseriti nel secondo computer, prima che il primo faccia debacle”

Cosa si è capito? Nulla, esatto.

“Il fatto è che l’invasione delle lingue straniere sta diventando preoccupante. Ora, capisco le parole italianizzate che hanno tipo origine greca o araba o latina, ma questi sono proprio termini stranieri”

Il foglio che parla è una evento molto raro, e di solito non è un buon auspicio.

“Lo scorso weekend comunque abbiamo visto un film che aveva ricevuto molti feedback, pertanto abbiamo ritenuto giusto vederlo. Beh, dopodiché abbiamo scritto un dossier e non è stata una brutta serata. Certo, poi ci siamo lanciati i cocktail tipici di noi manager snob addosso, ma non si può avere tutto dalla vita”

Oh, che aneddoto interessante, e quando scriverai in italiano?

“Zitto, punto. Sto cercando di concentrarmi”

Il Foglio sta cercando di tradurre in italiano entrambe le frasi. Questa invasione non ci piace, vogliamo che la lingua dello stivale rimanga inalterata, maledizione!”

Dopo che minuto intenso, il Foglio ha tradotto le frasi.

“Certo, l’amministratrice della struttura ipertestuale di documenti ha appena ricevuto la copia di tutti gli elementi archiviabili e li ha inseriti nel secondo calcolatore elettronico, prima che il primo smetta di funzionare”

Già è molto meglio. Complimenti, foglio.

Vediamo la seconda frase.

“Lo scorso finesettimana comunque abbiamo visto una proiezione cinematografica…”

Andava bene anche cortometraggio, comunque.

“… che ha ricevuto molte recensioni, pertanto abbiamo ritenuto giusto vederlo. Beh, dopodiché abbiamo redatto un‘ inchiesta e non è stata una brutta serata. Certo, poi ci siamo lanciati gli aperitivi tipici di noi dirigenti ricercati addosso, ma non si può avere tutto dalla vita”

Ecco! Visto che bella la nostra lingua! Al diavolo quelle brutte parole come kung-fu, rendez-vous o anche happy hour! Molto meglio dire Arti Marziali, Appuntamento e Ora Felice!

“Scusa… Ora felice?” chiede la H. Sì, ora felice, traducendo quell’orribile termine.

“Ma così non rende l’idea, minimamente, di quello che si fa nell’Happy Hour! E come tradurresti Bar?”

Sia il foglio che il punto zittiscono. Certo, bar può anche essere un termine che deriva dal latino, ma non è universalmente accettato.

“Ehm… ehm… ci facciamo un drink?” il Punto si autodistrugge.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...