Ricetta: la PIZZA.

download (1)

Sapevate che Pac Man e la Pizza sono padre e figlio?

 La Pizza è forse l’alimento più conosciuto e apprezzato del mondo. Tutti ne hanno mangiato almeno un pezzo, però c’è comunque una frangia di irriducibili che si ostina a dire “No, ma a me la pizza non piace”.

Bene, potrei rispondere, cercherò di farvi ricredere dicendo come si fa la pizza, proponendola come pranzo domenicale.

INGREDIENTI

Farina

Acqua

Lievito

Sale

Olio

“Aven questi sono gli ingredienti per l’impasto”

E chi ha detto che noi avremmo fatto una margherita? Io do una base, poi possiamo fare tutte le varanti di questo mondo. Vi assicuro che ce ne sono tantissime!

  • Margherita
  • Napoli
  • Palermo
  • San Daniele con rucola
  • San Daniele senza rucola
  • Santa Pizza
  • Faccia di Vecchia
  • Romana
  • Romana coi wurstel
  • Quattro Stagioni
  • Due Stagioni
  • Quattro Formaggi
  • Otto Formaggi e mezzo
  • Capricciosa
  • Volubile
  • Pizza a taglio
  • A pois
  • A scacchi
  • A righe
  • A quadretti
  • Con la neve
  • Con la pioggia
  • Col tempo un po’ nuvoloso che non sa se prendere l’ombrello
  • Topolino
  • Plutone
  • Giove
  • Costellazione dell’Orsa Minore
  • Bielorussia
  • Molise
  • Focaccia
  • Pizza Pac Man
  • Pizza Sbriciolata, ovvero con la salsiccia
  • Pizza con lo sciroppo d’acero
  • Pizza con l’ananas
  • Biancaneve
  • Pizza Richard Benson (col POLLOH)
  • Eccetera

Quindi come possiamo vedere ce ne sono davvero tantissime varianti.

Per fare l’impasto basta combinare la farina col lievito e aggiungere un po’ di acqua mentre si impasta, con le mani o col mattarello.Dopodiché, si “spiana”, notando che verrà davvero un tondo, quindi niente pizze quadrata o a forma di fulmine che non piacciono a nessuno.

Questo punto della ricetta mi dà il la col dire una cosa veramente importante, un appello che lancio a tutti i lettori.

Voglio parlare dell’ARROSTIMENTO, ossia la parte dei bordi della pizza che per forza di cose diventano nere.

Ogni giorno si perpetrano crimini orribili contro queste zone della pizza: su 10 consumatori, sicuramente 6-7 lo scartano.

Al che, il mio cuore sanguina nel vedere tutti quei pezzi non essere mangiati come se fossero gli ultimi dei servi.

Insomma, guardatelo! È così nero, così… croccante, in un certo qual modo. E poi, rimane comunque un po’ di pomodoro dopo l’arrostimento, e quello va mangiato.

Quindi, secondo me, dovremmo rivalutare un po’ il bordo della pizza, perché è pizza anche quella e il pizzaiolo ci ha messo amore e passione per creare anche quello.

“No ma io in pizzeria ordino il calzone”

Certo, così nessuno ha problemi con l’arrostimento.

 

 

Annunci

4 pensieri su “Ricetta: la PIZZA.

  1. Anche il calzone ha problemi di arrostimento, non hai mai visto un calzone troppo cotto al centro?……io si, non amo buttare il cibo ma la parte più che arrostita direi bruciata non la mangio……

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...