Dieci cose che vorrei sapere TAG

3299f52e672c46a5c33ca66834b96563

Si può arrivare a “dieci”fra le cose che si vogliono sapere?

“Se ci stringiamo ce la facciamo”

Vediamo, allora!

Ringrazio La Corte per avermi nominato e Shioren per aver creato questo simpatico tag!

La domanda a cui devo rispondere è questa:

Parla delle 10 storie che più ti hanno colpito, non mettere solo il titolo ma il perchè.

Difficile, non so se arrivo a 10, ma farò il possibile LOL

  1. Il Signore degli Anelli. Beh, credo che non abbia bisogno di oresentazioni: Frodo l’Hobbit,. una creatura insignificante di fronte ai grandi e terribili eventi della storia, deve gettare l’Anello del Potere in mezzo alle fiamme del Monte Fato. Mi ha colpito al punto da metterlo in testa alla classifica perché è un po’ la Storia di tutti, la storia che più o meno ti entra, chiunque ne abbia avuto a che fare. E ti insegna che anche l’azione più banale, la persona che meno ti aspetti, può cambiare il mondo.
  2. Harry Potter. All’età di 12 anni non avevo praticamente mai letto niente di diverso da “Topolino” se non un paio di romanzi, soprattutto quanto riguardava Harry Potter, quel fenomeno di massa che ad un certto punto cominciava a darmi fastidio. Tutti ne parlavano, e di conseguenza più se ne parlava meno io ero attratto da queste cose. Poi arrivò lui che mi regalò La Camera dei Segreti… e niente, il resto è storia! Slytherin all life long!
  3. I Miserabili. Un anno. Ci ho messo un anno a leggere 2287 pagine, perché di queste perlomeno la metà sono assolutamente inutili, e lo dico senza mezzi termini. Cosa mi serve, in fondo, conoscere Parigi palmo a palmo? LOL ma, a parte le lunghissime digressioni e una saga interamente dedicata al 18 Giugno 1815 in quel di Waterloo, consiglio vivamente a tutti la lettura della trama, che non è affatto scontata e, una pagina dopo l’altra, racconta la crescita di Jean valjean e dei personaggi che incontra, fino all’epico finale.
  4. La guida galattica per autostoppisti. Beh, che dire della Guida? Una “trilogia in cinque atti”, che chiunque frequenti questo blog deve leggere. Senza questa trilogia, infatti, molte cose qui scritte non avrebbero senso e il numero 42 sarebbe rimasto semplicemente il risultato di sei per sette.
  5. Io uccido. Io non nel senso di io, e comunque i sacchetti neri noi li usiamo per la spazzatura. Sto parlando del libro di Faletti, per intenderci. Il suo romanzo d’esordio è affascinante e scorrevole, e il fatto che io l’abbia letto in lingua originale ne fa trasparire tutte le sfumature. Menzione particolare va fatta ai POV dell’assassino, intitolati “Carnevale”… perché?
  6. Frankestein. La prima cosa che ho pensato è stata “Wow! Così breve eppure…” eppure ho moplto gradito tutta l’introspezione del dottor Frankestein e del mostro, quindi non poteva non comparir in questa lista.
  7. Il giro del mondo in 80 giorni. Beh, questo è il secondo liibro che abbia mai letto e che porto nel cuore. La storia di Phileas Fogg, che da asociale ha compiuto un viaggio interminabile secondo me “deve” essere letta, anche perché poi il personaggio di Passepartout vale da solo una trama.
  8. Sherlock Holmes e il mastino dei Baskerville. Questo fa parte della raccolta delle avventure di Sherlock (non quell’imitazione di serie tv, ma quello vero) e diciamo cheho inserito questo racconto citando un’avventura per tutte, va da sé che quindi poitrei consigliare anche Uno studio in rosso, ad esempio. Ad ogni modo, non si può scrivere un giallo senza prima aver letto ciò che succede a Baker Street, e tanto mi basta.
  9. Il nome della rosa è il capolavoro di Umberto Eco. Nonostante il suo stile molto “corposo”, ti tiene incollato. E vorrei vedere, visto che in pratica muore un frate al giorno, in quella maledetta abbazia! Per chi adora i gialli, questo non deve mancare. Certo, forse avrei apprezzato qualche episodio in più su Guglielmo dca Bakerville, ma anche così va bene ^^
  10. Le avventure del Puntatore. E come poteva mancare il mio libro preferito? No, vero? Che dire? Cinquantadue episodi auto conclusivi che raccontano la difficile vita del Puntatore all’interno del Desktop, con la partecipazione straordinaria del Mouse! Secondo me è un libro che va scoperto e acquistato, e poi… l’ho scritto io, no? 😀

LE MIE DOMANDE

  1. Preferite serie TV concluse o le seguite via via?
  2. Preferite protagonisti maschili o femminili?
  3. Preferite la prima, la seconda o la terza persona?
  4. Perché oggi come oggi a giugno piove?
  5. Purtroppo oggi come oggi le mummie mutanti non vanno più di moda?
  6. Perché l’estate è preferibile all’inverno?
  7. Perché l’autunno è preferibile alla primavera?
  8. Preferite AliExpress, dove tutto si vende quasi regalato, o comprare prodotti veri ma ad un prezzo più elevato?
  9. Preferite un blog serio o un blog comico?
  10. Perché non riesco ad inventarmi una decima domanda?

 

 

Sentitevi nominati!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...