Tutorial: rompere il ghiaccio.

Immagine

Attenzione: rompere il ghiaccio troppo spesso può portarlo a trasformarsi in fuoco. Usare questo tutorial con cautela.

Allora, premetto subito che rompere il ghiaccio può far male, a seconda di quanto sia spesso.

Rompere il ghiacciolo con i denti va bene, ad esempio.

Rompere invece un iceberg con i pugni va meno bene. Quindi vedremo un po’ come si fa a rompere il ghiaccio.

Metodo 1: Mano/cubetto

Prendetene un cubetto, ad esempio. Noterete che è molto freddo, questo perché non è ancora abituato a conoscere le persone, le quali hanno generalmente le mani calde e quindi tende a chiudersi in se stesso.

Ma se noi gli diamo confidenza e continuiamo a tenere in mano questo cubetto, noteremo che non solo la mano diventerà gelida, ma il ghiaccio si sarà sciolto, diventando dunque simpatico e aperto verso le persone.

“Eh ma adesso è la mano ad essere fredda”

Beh, questo è perché volete sempre la botte piena e la moglie ubriaca, scusate.

Bene!

Metodo 2: boxe

Un altro metodo per rompere il ghiaccio è sicuramente quello d avvicinarsi a un muro di ghiaccio e prenderlo a pugni, soprattutto quando vi ritrovate intrappolati in una caverna chiusa all’esterno da un’improvvisa valanga.

Lì si che dovremmo andare di boxe e sconfiggere il ghiaccio col vecchio uno/due.  Non sto lì a dirvi che cosa succederebbe se perdeste…

Metodo 3: Usare la Nave rompighiaccio

Siamo ancora al Polo ma stavolta ci troviamo capitani di una nave che deve passare per un banco di ghiaccio. Certo, un po’ anacronistico oggi come oggi visto che lo scioglimento dei ghiacciai rende sempre meno utile questo metodo, ma tant’è.
Ignorate lo Yeti di passaggio e dite alla vostra ciurma “Rompete il ghiaccio!”

Le navi rompighiaccio sono costruite per esserlo, quindi c’è poco da stupirsi se quest’ultimo prende subito confidenza con questo tipo di imbarcazioni.

Ricapitolando, il ghiaccio è una persona timida, chiusa, riservata al punto da risultare glaciale, ma si può utilizzare in diversissimi modi, tutti molto interessanti e propedeutici a combattere questa stupida timidezza.

Interroghiamo ad esempio il signor Ice:

“Ero molto algido, snob e il mio cuore era circondato dal ghiaccio. Tant’è che venivo usato negli alcolici. Adesso dopo questo tutorial mi sono sciolto tutto e sono diventato liquido tanto che mi hanno bevuto! Grazie, Aven!

Visto che funziona?

Un pensiero su “Tutorial: rompere il ghiaccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...