Le avventure della grammatica/48

– la § in contorsione

Che bella giornata. Mi sono alzata alle undici e ho ancora sonno… bah. Comunque, mi stiracchio un po’! Come mi piace stiracchiarmi!

Ma… che succede? Sono diventata una §!

“Ehm… come ci sei riuscita?” mi chiede il Punto Interrogativo, trattenendosi dal ridere. In effetti, mi rendo conto di essere un po’ buffa.

E che ne so! Mi stavo stiracchiando e sono uscita come questo… sgorbio!

Voglio dire, a cosa servo? Perché adesso non sono più una S?

“A te piace stiracchiarti? Ecco il risultato”

Uffa. Ma adesso devo trovare un sistema per slegarmi.

Vado dall’Asterisco, un personaggio fuori dagli schemi… e lo è veramente, dato che non immagino un momento in cui si usi un asterisco in grammatica.

L’Asterisco mi aspetta nel suo ufficio. Uno spazio con due scrivanie, di cui una è in disuso, e davanti all’altra è seduto lui che sta su Facebook

la § in contorsione

) e ha centinaia di amicizie, anche. O forse sono solo account fasulli.

Notando che sto dando un’occhiata, chiude tutto in fretta (bloccandosi il Pc fra l’altro) e mi accenna a sedersi sul lettino medico, quello nero, solo che in questo caso è giallo. No, aspetta, arancione. Adesso è rosso, e ora è viola. Ah, cambia colore a seconda del… secondo.

Ad ogni modo di sdraio e l’Asterisco mi chiede “Cosa c’è?”

“Come sarebbe, cosa c’è? Non mi vedi? Sono una S e mi sono stiracchiata!”

“Ah. Davvero? E io che credevo che fossi un soprammobile… che fra l’altro inizia anche per S, ahahaha! Come sono spiritoso! Comunque” e si stiracchia le dita “Vediamo di risolvere il tuo problema come farebbero i medici veri!”

“Ah, perché, tu non sei un medico vero?” chiedo.

“Ehm… no? Come faccio a esserlo? Sono solo un Asterisco!” esclama lui, indicando la Patente di Asterisco, che inizialmente avevo scambiato per laurea medica.

Allora a me crolla il mondo, e l’urto nervoso mi scuote talmente tanto che torno a essere una S. E una S normale, tutta curvilinea, spigolosa e antipatica.

“Ehi! ha funzionato! Sei davvero un dottore!” esclamo, ma l’Asterisco non si aspettava certo quella reazione, così sbianca e perde tutti i pezzi, diventando un Punto.

“Ehi! Eri un Punto travestito da Asterisco!” affermo, ma l’Ex Asterisco non sa in realtà cosa gli possa essere successo e scappa via, probabilmente in cerca di un altro Asterisco Dottore.

Ecco perché non si possono avere malattie… se per caso ne contrai una, nessuno è in grado di curarti.

Nemmeno l’Asterisco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...