Il mistero della lista della spesa.

LOLLA

Questa storia partecipa alla sfida denominata “24 storie in 24 ore” indetta da me stesso in cui io solo sono il partecipante.

“Allora…” mormorò Silvia mentre stilava la lista della spesa. “Servono due buste di latte, due di uova, il detersivo per i piatti, quello per i pavimenti, due treppiedi, un camaleonte e due lingue di rane lunari. Penso di aver scritto tut… ah, sì! Manca il sale!”

Il sale è sempre meglio scriverlo, perché come afferma lui stesso: “Se mi cercate non mi trovate, quattro pacchi di sale mille lire

Eh sì, il sale è un po’ nostalgico.

“Allora hai capito cosa mi serve? Vedi di perderla, questa lista!” esclamò Silvia al pargolo, il quale fortunatamente non prendeva sistematicamente alla lettera ciò che gli si diceva.

Il pargolo, che appunto si chiamava Guglielmo, andò a comprare quelle cose. Per fortuna il discount si trovava  pochi passi, quindi gli toccava solo attraversare la strada.

Purtroppo lo sguardo del ragazzo si era fermato sulle rane lunari. Dove le avrebbe trovate?

Le porte scorrevoli presero parola e gli dissero: “Cerca dentro di te.”

Guglielmo sbuffò. “Beh, ovvio: cosa mai avrebbero potuto dire delle porte scorrevoli?” così si rivolse ai carrelli.

Questi ultimi dissero: “La risposta la trovi a 50 centesimi con noi”, il che gli fece venire in mente l’atroce dubbio che nessuno gli voleva dire la verità:

“Tua madre ti ha trollato, Guglielmo: non esistono le rane lunari” disse pacato il commesso.

“Dicevo io” rispose il ragazzino. “Allora posso trovare tutte le altre cose?”

“Dipende” rispose il commesso.”Puoi trovare il detersivo nelle uova, e risolvi”

Guglielmo guardò male il commesso che ridacchiava. Quel giorno ce l’avevano tutti con lui?

“Non sto scherzando” proseguì lui divertito. Prese un uovo e lo sbatté su una ciotola.

Da lì fuoriuscì un liquido violaceo, tipico dei detersivi! Era persino denso e fumoso, e poté giurare che anche quel liquido lo stesse trollando furiosamente!

“Vedi, figliolo? Ormai non si può più essere sicuri di niente”

Guglielmo da quel giorno decise di cambiare discount.

 

Annunci

Un pensiero su “Il mistero della lista della spesa.

  1. Questo è successo anche perchè è andato a fare la spesa al discount, che normalmente sono dei posti dove trovi di tutto, comprese bistecche di delfino e polvere di unicorno. Come il bazar nella puntata di Futurama in cui rubano il naso a Fry xD

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...