La routine delle opzioni.

LOLLA

Questa storia partecipa alla sfida denominata “24 storie in 24 ore” indetta da me stesso in cui io solo sono il partecipante.

“Ehi, A?”

L’opzione A si sentì interpellata.

“Dimmi, Opzione B” disse paziente la A.

“Perché, secondo te, l’opzione più lunga è molto spesso quella più vera?”

L’Opzione A sapeva la risposta e stava dunque per divulgarla, quando una manica di motociclisti a forma di X piombò dal nulla romando come forsennati.

“Uhuhuhu, siamo i Quiz a Crocetta e abbiamo portato delle armi estremamente interessanti. ragazzi, sciogliete gli zombi!”

Le altre X sciolsero alcuni soggetti vestiti chi di una maglietta con scritto V chi invece con una maglietta con su scritto F.

“E allora? Che ci dovrebbe rappresentare?” chiese l’Opzione A.

“Vediamo se riuscite a risolvere il Vero o il Falso!”

L’Opzione C andò in Crisi. “Oh, no!” esclamò. “Ma se l’Opzione F è falsa, allora può voler dir che sta indossando la maglietta sbagliata e dunque è vera!”

“Quindi tutti gli zombi V ed F sono veri?” chiese B. “Interessante. ma come fare a sconfiggerli e far tornare questo questionario a risposta multipla?”

“Facile, no?” rispose la A. “Basterà porgere loro delle domande per le quali non si può rispondere né con Vero né con Falso. Dunque! Qual è la Capitale d’Italia?”

Tutti si sarebbero aspettati di vedere esplodere gli zombie com’era giusto che fosse, ma questi si limitarono a dire chi “Vero” e chi “Falso”, e non solo, continuavano ad avvicinarsi.

“Oh, no! Che tensione! Ci vorrà per forza l’aiuto dell’Arma Finale!” esclamò in preda al panico l’Opzione C, con l’Opzione D ad annuire spaventatissima.

“Di che stai parlando?” chiese la A. “Non… non starai parlando del Bigliettino Mutante?”

“No, no, esagerata” rispose la C. “Parlo chiaramente del Suggerimento Galattico!”

E in effetti spuntò dal nulla, come se sapesse che si abbisognava di lui.

Davanti allo sguardo perplesso delle quattro opzioni, si mise a muoversi in maniera molto strana, come se stesse cercando di parlare l’alfabeto muto ma non riuscendoci molto bene. Inoltre, stava anche utilizzando le gambe.

Tuttavia la tecnica funzionò: gli zombi esplosero proprio giusto in tempo e alle moto delle X finì improvvisamente la benzina nei motorini.

“Uhuhuhu, adesso sarete costrette a  LEGGERE le opzioni!”

Morale della favola:

meglio leggere le opzioni che applicare la strategia “Vero o Falso? naah, vado a caso tanto ho il 50% di possibilità”

Annunci

Un pensiero su “La routine delle opzioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...