L’imbarazzo della scelta.

LOLLA

Questa storia partecipa alla sfida denominata “24 storie in 24 ore” indetta da me stesso in cui io solo sono il partecipante.

Ah, che sete! Ci vorrebbe un po’ di pausa, vediamo cosa c’è nel frigo…

“Ehi, Acqua”

“Dimmi Coca-cola”

La Coca cola guarda l’acqua con aria di sfida.

“Secondo te lui berrà te o me?”

“Beh, ma allora perché non dovrebbe bere un succo di frutta?” risponde l’acqua.

La Coca-cola si stizzisce e allora ricorre alla domanda tipica.  L’ha già posta quasi quattrocento volte, ma la diverte come non mai.

“Allora, visto che sei tanto sagace,m non ti dispiacerà spiegare alla gazzosa qual è la differenza fra Coca cola e Pepsi!”

La gazzosa emette un sacco di bollicine effervescenti, entusiasta. “Sì! Lo voglio sapere, dai!”

Tuttavia l’acqua prende tempo e comincia a sudare, emettendo goccioline di umidità.

E adesso? Cosa rispondere?

“Ehm… d-dunque… siete entrambi neri e…”

“Sì, siamo entrambi neri” commenta annoiata la Coca cola.

“E siete entrambi pieni di anidride carbonica”

“Esatto”

“Quindi la vostra differenza sarebbe… sarebbe…”

L’acqua tornò sui suoi passi, cercando di ricordare cosa differenziasse le due bevande, a parte l’etichetta.

Si ricordava di quando scendeva limpida dalle sorgenti del monte Sgopfurz, il monte viola dove pascolavano i vermi volanti che davano il latte al sapore di telefonino.

Lì un giorno l’orso a pois a quattro code le aveva detto “Sai, la Pepsi ha un sapore più agrumoso, mentre la Coca cola ricorda molto il dolce”

Così lo dice alla Coca cola e stavolta tocca a quest’ultima sbiancare.

“Non è possibile… e quale sarebbe il mio ingrediente segreto?”

A un certo punto, arriva il Succo di frutta al Mango che dice “Ti vorrei, ti vorrei, come sempre ti vorrei…”

“Silenzio, tu” lo interrompe la Coca Cola, ma all’improvviso interviene la Granita alla menta, vestita di un mantello verde.

“Eccomi, sono la bevanda che tutti desiderano!”

Infatti tutti la guardano con desiderio e ammirazione. Chi può dire qualcosa alla granita alla Menta? Non ha difetti!

E infatti, l’uomo sceglierà proprio questa per bere.

 

 

Annunci

2 thoughts on “L’imbarazzo della scelta.

  1. Beh, ma è il 21 giugno, quindi la granita alla menta (o al limone xD) è una scelta obbligata. E’ così… fresca, con le goccioline che ti cadono sulla mano e il ghiaccio in fondo che si scioglie piano piano…. *-*

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...