Nonno Telefonino e Nipote Smartphone.

LOLLA

Questa storia partecipa alla sfida denominata “24 storie in 24 ore” indetta da me stesso in cui io solo sono il partecipante.

“Nonno, nonno!”

il nipotino era terrorizzato. Che cosa aveva visto?

“Dimmi, caro Smartphone. Che cosa ti è successo?”

Il nipotino gridò come un ossesso “Ho sognato che ti abbonavi alle suonerie!”

Il nonno telefono ebbe un attacco di nostalgia. “Ho capito. Siediti, prego. Oggi voglio raccontarti una storia”

“Uh, sì dai racconta!” esclamò entusiasta il nipote.

“Allora. Correvano i primi anni Duemila. Sai,. allora non esisteva You Tube  Internet stesso muoveva i suoi primi passi. Tutti i telefoni portatili erano come me, con la tastiera e con ogni pulsante adibito a lettera. Ad esempio il tasto 3 si chiamava “Def”

“Ooooh…”

“Così tutti erano intenti a risparmiare tempo, inventando una lingua incomprensibile ai più, ai meno e anche alle radici quadrate”

“Che figata di storia, nonno!”

“Già, ed è anche vera! Comunque, in quel periodo, non esistendo You Tube, Shazam e tutte queste porcherie, allora non esistevano nemmeno ascoltare le canzoni, o perlomeno non si potevano scaricare come si fa adesso”

“E come facevate prima? Dovevate beccarle alla radio?”

“Proprio così. Si passavano secoli alla radio, per poi beccarla, registrarla col telefonino (il registratore durra trenta secondi) oppure interpellare il programma apposito”

“Di che cosa stai parlando?”

“Di un servizio di abbonamento che dovevi pagare col tuo credito per avere trenta secondi di suonerie stupidissime, ma avendolo facevi il figo con gli amici perché se ti chiamavano spuntava la suoneria di Sole Cuore Amore e allora le ragazzine ti venivano tutte dietro. Io ho conosciuto Nonna Abelarda così, sai”

“Nonna Abelarda? La nonna con la cornetta?”

“Proprio lei. Poi va beh, la cosa delle suoneria si è un po’ spenta quando è arrivata tutta questa tecnologia e quindi quei posti non li frequenta più nessuno”

“Diciamo che adesso c’è il mostro mangiasuonerie a rispondere al centralino?” chiese curioso lo Smartphone.

“Non lo chiamare mai, nipote. Non lo chiamare mai”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...