Aven’s Holiday/la Playstation

images

Un altro aspetto della mia vita monotona è sicuramente la consolle chiamata “Play Station”, ovvero la stazione dei giochi.

In realtà, i pomeriggi interi davanti allo schermo della Playstation, prima 1 (sempre sia lodata) e poi la 2, si possono tradurre in pratica nei giochi di calcio e basta.

Una volta resomi conto che i giochi di strategia, quelli in cui devi “pensare” e far fare al personaggio “cose” non facevano per me, scelsi per me i giochi di calcio.

In principio fu ACTUA SOCCER, un gioco ultra bellissimo dove la canzone all’inizio è una figata.

E anche la grafica è favolosa.

Si potevano creare da zero fino a 24 squadre e la mia mente malata aveva già inserito il team di Holly e Benji e anche un top 11 di Dragon Ball, da far sfidare alla serie A 97/98, quella più bella di sempre.

Dopo aver consumato il disco di Actua Soccer, passai poi alla play station 2. La comprai proprio dopo aver conseguito la maturità, pensando a quell’estate che sarebbe stata noiosa senza.

Allora, via di Pro Evolution Soccer, gioco a cui gioco ancora oggi. Ore intere a fare la carriera Diventa Un Mito, e giocare e metterla dentro.

“E la vita sociale?”

Quale vita sociale? Quella che comprende solo l’acquisto del pane pomeridiano?

Insomma, non mi definisco un gamer, ma d’altra parte la PS esiste e ne ho voluto parlare.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...