Su di me: Beatles.

download

I Beatles a che fare con la sabbia che scotta

Nella rubrica “Su di me” non poteva mancare un tuffo nel passato, nelle torbide acque in cui sono stato un ragazzino e poi un adolescente pieno di foruncoli.

Ebbene, se qualcuno si stia chiedendo “Come Aven è cresciuto”? Ha qui la risposta.

I Beatles sono un quartetto musicale composto da John Lennon, Paul McCartney (poi morto), George Harrison e Ringo Starr.

Esisteva anche un quinti membro, precedente a Ringo, di nome Pete Best.

Ebbene, dopo gli inizi ad Amburgo i Beatles hanno letteralmente dominato gli anni Sessanta finché nell’aprile del 1970 suonarono un’ultima volta sul tetto della loro casa discografica, la Apple.

Ve lo giuro, sono tutte informazioni che so e che non h bisogno di controllare su wikipedia.

Bene, ma perché il gruppo più famoso di sempre deve essere legato alla mia infanzia?

È presto detto. la cultura sui beatles l’ho “ereditata” da mio padre, il quale sostiene di avere imparato l’inglese ascoltando i testi delle loro canzoni.

“She Loves You”, il classico brano su un terzo che si immischia negli affari altrui; “Yesterday”, la canzone/verità della vita; “Nowhere Man”, un antesignano inno ai nickname e i profili fake; “Help!”, un’esplicita richiesta di aiuto dei Fab Four mentre guardavano le ragazzine adoranti e urlanti…e  sapere che oggi quelle ragazzine hanno settant’anni è un po’ un incubo.

E poi abbiamo “Yellow Submarine”, l’inno del Villareal; “Obladì obladà”, la supercazzola; “A Hard Day’s Night”, la notte/giorno difficile; per non parlare poi di “Hey Bulldog”, una delle pochissime canzoni con un cane a cantare.

Insomma ci sono davvero una marea di canzoni da sentire e dire quale sia l’album migliore è solo una perdita di tempo.

Rispondiamo allora alle due domande arcane che gravano sui Beatles:

  1. Paul McCartney è morto?

Mmmh… è stato rapito dagli alieni, e poi rilasciato. Non va bene, vero? E poi, trovare questo sosia sai cosa avrebbe voluto dire? Paul è forse il miglior bassista della sua generazione e forse di sempre, mi azzardo.Trovare un altro alla sua altezza sarebbe stato impossibile, vero? Per di più mancino!

Quindi, Paul è vivo (e lotta insieme a noi, cit)

2. Yoko Ono ha diviso i Beatles

So che viene facile pensarlo: insomma, guardatela! Dalla sola faccia lo si capisce subito. E poi è piombata nella vita di John e lo ha condizionato per sempre… non c’è da stupirsi se il condizionato John portasse Yoko a vedere le prove dei Beatles e gli altri tre, che ritenevano sacro lo studio, non la volevano in giro.

Chiaro che si pensa che Yoko ha diviso i Beatles, sciogliendoli e mettendo fine a un sogno.

Invece, guardando meglio la storia dei singoli, era chiaro ormai che si stava procedendo a un’evoluzione, a strade diverse: lo stesso George Harrison, infatti, pretendeva più spazio negli album e non a caso da solo ha riscosso tantissimo successo.

Quindi, chi può dire chi ha diviso chi? E le divisioni, lasciano sempre o no un resto? E il resto? Mancia!

Insomma, ciò che voglio dire è che sono cresciuto coi Beatles e ne compongono una fetta importante della mia vita.

Let it Be!

3 pensieri su “Su di me: Beatles.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...