Il sassolino nella scarpa.

Immagine

Tralasciando le scarpe di un arancione improbabile, i sassolini (vedi freccia) saltano e si infilano dentro la scarpa in questo modo.

Mentre cammino, è molto probabile che un sassolino si infili dentro le scarpe.

“ma com’è possibile? Le scarpe sono chiuse, a meno che non siano sassi spettrali non hanno modo di entrare”

Ah no? Sentiamo allora la testimonianza del sassolino che ho appena fatto fuoriuscire dalla mia scarpa:

“Erano circa le 11:00 del mattino. Eravamo annoiate, stanche, insomma ci andava di prendere una boccata d’aria calda che solo un calzino chiuso dentro una scarpa che cammina può dare. Bene, improvvisamente vedemmo questo paio di scarpe avvicinarsi alla nostra postazione.

Io dissi a Frank “Frank, è la nostra occasione!” e Frank mi rispose “Esatto, l’occasione fa il sasso ladro!”

Il trucco è attendere che la scarpa si posizioni in maniera abbastanza vicina a noi, ché noi non possiamo muoverci, ma solo saltare, quindi abbiamo solo un’occasione per poterci infilare.

La scarpa, come se ci avesse ascoltato, si posizione perfettamente e lo spostamento d’aria dovuto alla camminata ci fa sobbalzare. Bene, fatto questo ci sentiamo assolutamente grandi e invincibili, tanto che poi cerchiamo di infilarci dentro le scarpe stesse, beandoci dell’afrore contenuto. L’unico problema per noi sono i piedi: essi non vogliono saperne di averci fra i piedi, così fanno di tutto per scalciarci ma una volta che siamo entrati… sapete, non è che poi possiamo uscire, no? Bene, allora i piedi minacciano se continuate a darci fastidio, ci fermiamo e il padrone si toglierà la scarpa davanti  tutti!” al che non ci spaventiamo minimamente di quella minaccia, ma poi… eh! Purtroppo poi va sempre a finire che ce ne dobbiamo andare, fino a dover attaccare un altro incauto. Sapete, una volta siamo finiti dentro i sandali. Che giorno meraviglioso, vero Frank?”

“Esatto!”

 Quindi, come abbiamo visto i sassi sono pericolosi e vi consiglio di suggerire ai sindaci strade lastricate e luminose.

“Non temere, saremo presenti anche in quel caso!”

Accidenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...