Fantasmi vs Vampiri!

Immagine

Oggi è il 31 Ottobre, vero? E allora, il VIA ad Halloween!

In un vecchio castello abbandonato, il Fantasma del posto ad un certo punto incontra una bara.

Non ne aveva mai vista una, siccome il maniero non era abitato da secoli, quindi è plausibile la sua perplessità.

“Ohibò!” esclama il fantasma. “E questa  bara di recente fattura che ci fa qui? E non posso nemmeno rimuoverla, perché ci passerei solo attraverso!”

A una seconda occhiata, il fantasma si rese conto che la bara era anche occupata da un uomo poco decomposto, pur essendo molto pallido.

“Uhm… tutto ciò è molto strano” rifletté il fantasma. Subito dopo, l’orologio a pendolo della stanza in cui era posta la bara rintoccò la mezzanotte e il tizio nella bara spalancò gli occhi e si alzò come si se fosse svegliato da un lungo sonno.

Il fantasma si spaventò non poco.

“Oh… buonasera” salutò l’uomo. “Sono un Vampiro”

“Eh, lo sospettavo” ribatté il fantasma, inacidito per essersi spaventato. “Ma non comprendo il motivo per cui vi siete installato in questo maniero, che ricordo, è mio”

“Be'” rispose il vampiro “non sapevo fosse infestato da un fantasma”

“E invece come vedete lo è” rispose quegli. “Quindi se non vi dispiace sloggiate dalla mia dimora, che mi appartiene da oltre cinquant’anni e qui vi sono morto, suicida, e ogni notte si sentono i miei lamenti in giro per i corridoi!”

“Ah” commentò il vampiro. “Ebbene, io devo succhiare il sangue dalla gola delle vergini, per nutrirmi. E ho davvero bisogno di un posto dove stare, visto che l’ultimo maniero è stato demolito per costruirci sopra un supermarket affollatissimo”

“Ah” commentò il fantasma. “Ma c’è pericolo che anche il mio…”

“Non lo so, avete avvertito il sindacato dei fantasmi?”

“Perché, esiste?=”

“Non lo so, chiedo. Inoltre, se non lo sapete voi che siete un fantasma, devo saperlo io?”

Nel frattempo si erano già fatte le dodici e mezza e il vampiro non era ancora uscito.

“Immagino che adesso vi trasformerete in pipistrello, no?” chiese il fantasma.

“Beh, sì. Non è che possiamo trasformarci in dirigibili, anche se ci sarebbe piaciuto” ribatté un po’ sarcastico il vampiro. “Ma, in ogni caso, posso restare o me ne devo andare?”

Il fantasma ci pensò su. sarebbe stata una convivenza pacifica, per quanto riguardava i pro. Lui di notte sarebbe uscito e il fantasma invece si sarebbe lamentato con i suoi singhiozzi e le urla disumane. Di giorno invece avrebbero dormito entrambi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...