Le avventure di Isda/14

spescespada03

Isda e l’avarizia

“Solo una cosa non capisco” dice Isda a un certo punto ad un’Aguglia di passaggio. Le Aguglie sono tipiche per essere scambiate per frecce, da qualche pesce burlone.

“Sì, dimmi Isda” risponde lei, sempre disponibile a chiacchierare nonostante sia stata utilizzata per le ultime Olimpiadi come freccia nel tiro con l’arco.

“Perché continuiamo a dire che passeggiamo quando in realtà nuotiamo?”

L’Aguglia ci pensa su per qualche minuto, poi risponde “Be’, potrei rispondere semplicemente che si fa una grande confusione fra camminare e nuotare, e nel finale fare due volte i saluti”

Isda sta per ribattere perché non ha capito a cosa si riferisse il piccolo pesce, ma una sirena suona spaccando i timpani del circondario.

“Ma allora! C’è gente che dorme qua!” esclama furibondo un Delfino, che in pigiama è appena uscito dal relitto dove dorme.

“Silenzio, Delfino” dice il proprietario della sirena, che si rivela essere un pesce Palombo. “Sono qui in veste di postino”

“I postini hanno una sirena?” chieda incuriosita Isda, ma il Palombo estrae una busta e la consegna al pesce spada, infilandola nel naso, così non si perde.

“Ma cos’è il mio naso, un fottuto spiedino?”

“Silenzio, io vado” e il Palombo sparisce com’è venuto, tornando a spiegare la sirena e a consegnare messaggi misteriosi.

Isda legge la busta e si stupisce. “ragazzi… ragazzi! Sono diventata EREDITARIA DI UN TRANSATLANTICO!”

“No vabbé fichissimo! Adesso tutti i pesci verranno a chiederti una cabina!” esclama entusiasta l’Aguglia, ma Isda lo è molto meno.

“No! Non esiste proprio! E c’è anche una somma di denaro e un banco di sardine tutte da gustare!”

“Ehi Isda?” “Ehi Isda, noi siamo amici vero?” “Isda! Isda!”

Isda impazzisce nel sentirsi chiamata continuamente e scappa via, dribblando tutti i pesci che chiedevano un pezzo della sua infinita eredità.

“Questi pesci… ma da quando siamo diventati così tanti? La sovrappopolazione è una brutta bestia, dovrò chiedere al Consiglio Marino di limitare le nascite” afferma Isda, proprio lei che è capace di produrre anche ottocentomila uova in un colpo solo.

“Un po’ avara, questa Isda, eh?” chiede l’Orata all’Ostrica, e il pesce porco grufola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...