Caro…

WordPress, 12 gennaio 2017

Caro me,

come stai? Non credo di averti mai scritto, ma come si dice, c’è sempre una prima volta, no?

Ebbene, è il momento dei buoni propositi per l’anno nuovo. Come dici? Sono sempre gli stessi? Be’, ma allora perché non ti adoperi a terminarli, così puoi passare a quelli nuovi?

Hai pubblicato due libri, adesso. Questo blog sta crescendo. Nel piano personale, quanto sei cresciuto, invece?

Non sarà che preferisci far crescere Aven e il suo mondo piuttosto che colui che lo muove, ovvero tu stesso?

Perché, diciamolo chiaramente, sei sempre  lo stesso, da anni: quello è lo schema, quello è il carattere, tutto ciò che ami o che segui è ciò che sei.

In cosa puoi migliorare? In tante cose, ad esempio sono ventisei anni che provi e ancora non riesci a eseguire la Kamehameha.

Secondo punto, è da un sacco di tempo che non mangi un buon panino con la milza. Perché non ne compri uno?

Ah, ma sei preoccupato per la Kamehameha, vero? Be’, è molto semplice: devi metterti nella posizione adatta, e dire molto lentamente le sillabe, e vedrai che qualcosa viene fuori.

Un’altra cosa che voglio dirti è che sono molto contento che tu abbia comprato la tazza di Pac Man. È molto bello mangiarci la cioccolata calda con gli amaretti, oppure con i dolcetti al cocco a poco prezzo?

Bene, adesso vedi che sei soddisfatto?

Come dici? Sono ventisei anni che aspetti di essere rapito dagli alieni? Ma, amico caro, se non specifichi di quali alieni parli come possono venirti a prendere?

Ce ne sono tantissimi: i Grigi, gli Uomini/Ostrica, quelli Verdi coi tentacoli e ovviamente gli alieni con la coda che se si arrabbiano i capelli diventano da neri a biondi. Capito chi sono?

Okay, forse questa lettera sta diventando un’ode a Dragon Ball. Ma se ci pensi, tutti siamo un po’ Goku.

Spero che tu possa riprenderti presto e migliorare ogni giorno un po’ di più, e forse, un giorno, riuscirai a diventare uno che scrive.

Tuo

Te stesso

 

 

Annunci

8 thoughts on “Caro…

  1. Molto dolce….amara questa tua lettera a te stesso, soprattutto sapendo che l’hai scritta molte settimane fa. Credo che la differenza, sai, stia tutta nel mondo che intercorre fra carattere e temperamento.
    Non essere così duro con te stesso. Tu sei GIA’ uno che scrive, anche se non di professione.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...