Le avventure di Isda/22

spescespada03

Isda consigliera

“Isda! Isda! Ho bisogno di un consiglio!”

La voce del Merluzzo Imperiale, essendo già di suo molto potente, non può non essere sentita da Isda, che fino a quel momento stava facendo i fatti suoi coltivando un nuovo hobby, ovvero quello di prendere in giro il Gambero Meccanico, che, ahilui, si guadagna il pane aggiustando le vetture dei pesci che vanno in macchina perché scoccia nuotare.

Così, fra un “Metti quella vite lì, non lì!” e un altro, il merluzzo Imperatore fa un balletto simpatico per farsi vedere dal pesce spada, la quale però sa di essere reclamata e lo ignora apposta.

“Allora Isda! Vuoi ascoltarmi o no?” insiste ancora il Merluzzo, che però non ottiene molti effetti, ma solo quello di far cambiare ad Isda il mood delle sue prese in giro: da leggere sono diventate a veri e propri insulti su tutti i meccanici.

“ISDA! GUARDA! Stanno svendendo alcuni poteri magici laggiù!” esclama infine il Merluzzo Imperiale, e finalmente ottiene la completa attenzione di Isda, che si guarda attorno in preda all’emozione ma poi, rendendosi conto di essere stata gabbata, squadra sospettosa il povero pesciolino.

“Vuoi che ti infilzi? Non sai che sono una spada molto pericolosa?”

“Ed io sono un Imperatore, quindi non ti conviene eliminarmi” ribatte sicuro il pesce. “Comunque, anche se nella mia regalità infinita dovrei essere saggio ed autorevole, ho comunque bisogno di un consiglio”

“Spara”

Il Merluzzo Imperatore guarda Isda.

Isda guarda il Merluzzo Impertore.

Immagino che anche tu stia guardando questi due pesci, in attesa della questione che il pesce voleva porre alla nostra protagonista.

Il problema è che lo ha dimenticato.

“Non me lo ricordo più” ammette il Merluzzo. “Brava, sarai contenta immagino! Tre ore per acquisire la tua attenzione e la possibilità di fare del bene vola via assieme alle correnti!”

“Ma… ma…” Isda non ricorda più nemmeno quello che stava facendo prima di prestare attenzione al Merluzzo. Al che, non le rimane altro che redarguire quel capo di stato:

“Ti dico solo una cosa: non disturbare i pesci che prendono in giro i Gamberi Meccanici, soprattutto se i questi gamberi hanno una chiave inglese fra le chele”

Ed è allora che finalmente il merluzzo Imperatore si sente arricchito ma il crostaceo, offeso per gli insulti, si è già messo a colpire indiscriminatamente ogni cosa che vede.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...