Storia al buio.

È notte e i lampioni come al solito sono spenti. Lo so che in realtà dovrebbero essere accesi, ma probabilmente al sindaco di questa città piace pensare di dare alla città quel tocco di misteri melanconico… di cui però non ha bisogno.

È già abbastanza brutto pensare di camminare in mezzo a queste strade brutte e sporche, dove gli alberi piantati nei marciapiedi li hanno divelti cono le loro radici.

I lupi si aggirano, lo so. Ecco che ululano. Porca miseria, c’è anche freddo, i denti mi battono come se volessero imitare una mitragliatrice.

È tutto nero, si vede molto poco e l’atmosfera è inquietante. Vedo delle luci, ma probabilmente sono solo mie impressioni… voglio dire, l’ultima cosa che mi può capitare è vedere un fantasma… o no?

Non so cosa fare né cosa dire, stringendomi nel cappotto mentre urla agghiaccianti riempiono l’aria circostante. La cosa peggiore che possa capitarmi ora è che un demone venga a rapire la mia anima. Che poi, l’impressione è sempre quella che potrebbero anche arrivare e ucciderti a sangue freddo, accompagnati da pazzi serial killer vestiti da pagliacci.

E questo ogni notte, mentre vorrei stendermi sul letto a sognare pace e tranquillità, sono intrappolato qui, nel limbo fra la vita e la morte, pensando solo a cosa potrebbe capitarmi al prossimo passo.

Il respiro si congela davanti a me. La luna mi guarda indifferente. Almeno tu, non hai pietà di me?

“No” risponde altezzosa, e torna nascosta fra le nuvole. Adesso sì che ho paura.

Insomma non ho niente per cui distrarmi e tutto mi comunica morte, persino i tombini.

“Non sai cosa nascondiamo” mi dice uno di loro.

E soprattutto, dovrei esserci abituato, visto che mi tocca farlo ogni notte, in base al lavoro che faccio…

“Scusa, ma che lavoro fai?”

“La guardia notturna in periferia”

Pubblicità

2 pensieri su “Storia al buio.

  1. Storia molto bella, in cui sei stato capace di giocare con le emozioni, in un climax che si stempra soltanto con la frase finale, proprio quando i brividi freddi di paura sono al loro massimo.
    E’ bello vedere che sei capace anche di fare qualcosa che non sia comico. Bravo!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...