Le avventure della U.

La U stava camminando per i fatti suoi, quando a un certo punto ha dimenticato il suo ukulele, ecco perché poi ha fatto una inversione a U.

“Ehi, razza di idiota!” ha esclamato la T, che notoriamente sta sempre prima della U.

“Scusami, sono ubriaca” ha risposto la U, che ubriaca non è riuscita a capire come mai abbia bisogno dell’ukulele. Forse, non era un ukulele, ma un uccello di fuoco.

///

La U vuole insegnare alle altre vocali come essere tonda senza esserlo.

“Dai, sarà ubertoso!” esclama utilizzando un termine che non c’entra nulla.

“Ho una domanda” alza la mano la O. “Perché ti hanno rapato?”

La U gela. Allora è questo il suo segreto?

“Scusami O, quando sarebbe successo?”

La O non sa che rispondere e allora interviene la A. “Sai, ti ricordi la festa di Ferragosto? Quando eravamo io, tu e la Y? Ebbene, si da il caso che mentre tu sei andata a coricarti io e lei abbiamo pensato bene di farti uno scherzo. Abbiamo preso il rasoio di papà P che avevamo rubato prima di partire e ti abbiamo rapata. Ecco perché adesso sei una U!”

“Caspita. E io non me ne sono mai accorta in tutti questi anni!” esclama la U, esterrefatta.

“Beh, non è che le lettere si guardino spesso allo specchio” osserva la A.

“Hai ragione, ma poi da quella volta non siamo più uscite tutte quante” dice la U, inserendo una probabilità di uscita per potersi vendicare.

“La prossima volta taglieremo la gamba alla R” assicura la A soddisfatta.

///

Sapete, c’è stato un tempo in cui la U faceva le capriole.

Ad un certo punto, però, è finito dentro tutta una serie di numeri e cose strane.

“Cos’è? Il Matrix?” chiede la U alla x.

“Oh, no” risponde quella. È un rapporto tra connessione per cammini e connessione”

La U non ha capito un accidente di quello che ha detto la X, ma ormai si ritrova in mezzo a parentesi graffe, numeri poco raccomandabili e anche un minore poggiato sopra una piattaforma.

“Uhuhuh, da qui posso anche scagliare la mia freccia!” esclama il minore, che non essendo una freccia non può fare proprio nulla.

“Un momento, ma tutte le altre lettere dove sono?” chiede la U, disorientata.

“Lettere? Amica, qui siamo nel seno del topologo” risponde paziente la Parentesi Graffa, che sinuosa mentre parla si muove.

“Che schifo! Dici che dovremmo suggerne il latte?” chiede la U, che non comprende appiena gli insiemi ed il loro studio.

“No! che idea balzana!” risponde la Graffa. “Si tratta semplicemente dell’unione di un segmento verticale e uno invece di lunghezza infinita. Ecco perché tu U sei fondamentale. Ci unisci in un vincolo vincolante!”

La U vorrebbe tanto scappare da quei pazzi, sente anche risatine e chicchi di riso addosso, ma ormai è intrappolata.

///

“Tu! sai cos’è l’udometria?”

La U balza in  piedi alla domanda dell’insegnante.

“Non ho studiato, prof” risponde tranquilla la U, che stranamente non conosce due terzi delle parole che hanno come iniziale proprio lei. “Sa, ieri ho partecipato alla fiera del seno del topologo e quindi non ho avuto proprio tempo per…”

“Silenzio” la interrompe l’insegnante. “Adesso tu uscirai fuori dalla classe e misurerai la neve e la pioggia”

Sta di fatto che quel giorno c’era un sole che spaccava le pietre nemmeno una nuvola anche piccola che potesse promettere precipitazioni.

“Ma signora, fuori…”tenta la U, ma la prof guarda la vocale minacciosa e la poveretta non può fare altro che stare lì col misuratore e a misurare il nulla totale.

///

Capita un giorno che le U fungano da campo di allenamento per skater e la A ne è particolarmente invidiosa.

“U! ma come mai da me non viene nessuno, nemmeno per fare l’altalena?”

La U fa spallucce, mentre uno skater, chiamato Antonio Falco, fa una grandissima tecnica, tipica degli skater molto bravi.

“Perché io sono curva, tu sei spigolosa e… ah, già! e che mi dici del tizio imprigionato nello spaio fra la stanghetta centrale e il tuo spigolo?

La A guarda dentro di sé e un omino chiede aiuto timidamente.

“Ma come ci è finito là dentro?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...