Spogliarello improvvisato.

Eccomi, rossa come il fuoco della passione. Mi presento davanti a te, pronta a farti godere.

Sono tua, tua come nessuna lo è mai stata prima di me.

Ti appartengo da prima che mi notassi, ma adesso sono pronta a darti tutto.

Sento le tue mani che mi palpano, girano su di me, mi esplorano. Un pezzo dopo l’altro, mi sento come se stessi facendo io stessa uno spogliarello, e invece lo stai facendo tu a me.

Non pensavo ti piacesse, pensavo tu fossi uno da “Una cosa veloce”: invece ti piace esplorare, toccare, annusare, andarci in maniera molto lenta, ma inesorabile. E, devo dire, concordo con te.

Un pezzo dopo l’altro. Senza fretta, abbiamo tutto il tempo.

So che ti piace, e mi provochi, e continui a spogliarmi. Sempre più giù, con maggiore interesse, e anche io sento un certo gusto, cercando di farti inebriare col mio profumo e il mio aspetto tondeggiante e corposo.

Ormai ci siamo quasi.

Sono quasi nuda, e pronta per essere donata ad ogni tuo piacere.

Non vedo l’ora dci farti assaggiare ciò che sono. Chissà cosa sai fare, con quella bocca così perfetta…

///

A un certo punto, interrompo il movimento circolare del coltello perché, guardando la mela che ho in mano, mi è venuto uno strano flash.

“Ma secondo te alle mele piace essere sbucciate, Fabio?”

“Ahahahah! Marco, devi smetterla di bere, davvero!”

 

Annunci

5 thoughts on “Spogliarello improvvisato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...