30 day writing challenge #12

30-day-writing-challenge5

Scrivi cinque benedizioni nella tua vita

La vita è bella e vale la pena di essere vissuta. Non si dice così? Ebbene, scriverò cinque benedizioni che ho nella mia vita., e chissà se fra queste cinque non ne abbiamo una in comune!

5. La musica.The melodies will give you wings and fly above creation“, diceva qualcuno. Ebbene, senza di questa non posso vivere, né camminare, né discutere su argomenti seri. Artisti come Freedom Call, Sonata Arctica, Avantasia, Edguy, Rhapsody, Hammerfall, Zebrahead, Halestorm e Green Day sono all’ordine del giorno e tutti dovrebbero sentire almeno una loro canzone. Insomma una vera e propria benedizione. benedetto il giorno in cui nacque la musica!

4. Il cibo. Lo street food di Palermo è secondo me il cibo migliore che si possa mangiare nel mondo, pensate quello che volete. È una benedizione, e non capisco proprio come si possa decidere di dire “No ma lo sfincione non mi piace perché si sente il sapore dell’acciuga”: ma cosa! Ma il sapore… va beh. Mi piacerebbe fare molto di più per la gente che muore di fame, perché penso che ciascun essere umano debba provare il panino con la milza e possibilmente apprezzarlo. Panino con la milza, formaggio, limone e ricotta.

3. La famiglia. In primis mia sorella, che lei non lo sa e probabilmente non leggerà mai questa stessa frase, ma le voglio un bene immenso e vorrei si apprezzasse di più, perché ha tanto da dare. Subito dopo di lei, ci sono i miei cugini più giovani, che con loro ci vediamo sempre e solo per le feste e mi piacerebbe conoscerli meglio. Dopotutto, perché relegare i momento di cazzeggio solo per Natale e ogni tanto qualche compleanno? Al terzo posto, troviamo “loro”, coloro i quali sto condividendo un pezzo di strada nella mia vita. Loro non lo sanno perché non mi leggono, ma anche a loro voglio bene nonostante tutto.

2. La mia città. Amo Palermo, semplicemente. Non riesco a capire cosa spinge le altre persone a lasciare questa città, o forse sì ma non voglio ammetterlo a me stesso. Insomma, Palermo è una città invivibile, sporca, con un alto tasso di criminalità (e non parlo solo di reati penali) e completamente priva di mezzi pubblici, ma la amo lo stesso. Non mi vedo in un’altra città se non come turista, anche se a dire il vero la mia città non ha nulla da invidiare a qualsiasi altra meta. E Palermo esisteva ancora prima che nascesse Londra, per dire.

1. La vita. Sembrerà banale, ma… sono vivo. Non è forse già questa una benedizione, svegliarmi tutte le mattine?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...