La lumaca Teresina/11

immagine

 

 

L’uomo pinguino

“Che ci fai qui tu, lumachina sperduta vestita di una pelliccia di dubbio gusto?” chiede l’Uomo pinguino, che certo le cose non le manda a dire.

“Dubbio gusto? Ma sono i miei peli, come ti permetti!” esclama indignata Teresina. “Comunque, sai nulla del tricheco che si è autoproclamato capo di queste lande?”

“Chi? A quale ti riferisci?” chiede l’uomo pinguino, servendosi di un biscottino della fortuna. Dentro c’è scritto Non rimandare a oggi quello che puoi fare ieri.

“Cosa?” Teresina è a dir poco sconvolta. Non solo dalla costruzione della frase che era stata letta ad alta voce dall’Uomo Pinguino, ma anche dalla rivelazione dell’esistenza di più di un capo. “E quanti trichechi esistono?”

“Eh, almeno cinque, se parli di capi” risponde l’Uomo pinguino. “il problema è che per adesso i trichechi hanno al posto dei denti dei laser, e se affermano di essere loro i capi non possiamo che accettarli, a meno che non venga qualcuno a cacciarli via”

“Al posto dei denti dei laser… beh, si può fare” afferma Teresina. “Andiamo! Tu, Uomo pinguino, invece di dissetarti con quella tisana di dubbio gusto, perché non mi porti sulla mano? Così farò prima!”

“Sì, si può fare. Ma chiedi perdono alla mia tisana dai gusti ricercati” risponde piccato l’uomo.

“E quali sarebbero?”

“Non capiresti, da profana quale sei”

Ed è in freddo che l’Uomo Pinguino e Teresina arrivano al cospetto di ben cinque trichechi, che stavano esibendosi in uno spettacolo con la palla, con le foche che applaudivano instupidite.

“Scusate!” esclama Teresina, usando un megafono, estratto dai suoi molteplici poteri magici.

“Ah, vuoi spodestarci per dominare tu stessa!”

Il tricheco, uno dei cinque, ha già capito tutto il piano. Teresina, tuttavia, non si fa sorprendere ed estrae la sua personale spada laser.

“E adesso combatteremo ad armi pari. Non è perché avete le spade laser che… AAAAH!”

Uno dei cinque trichechi ha tirato addosso a Teresina la palla e la lumaca si è un po’ spiaccicata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...