La lumaca Teresina/2

immagine

 

Il bruco burlone

Una volta giunta a quella conclusione, Teresina si rende conto di dover assolutamente confidarsi con qualcuno, perché la situazione sta diventando più pesante del previsto, o forse è solo la chiocciola che aveva sulla schiena.

“Bruco, bruco! Ho bisogno del tuo aiuto!”

“Dimmi, lumaca stressata, di cosa hai bisogno?” chiede il bruco, attento alle paturnie della maggior parte degli animali, tranne che delle farfalle, perché è sua opinione che parlare con quelle equivale a parlare col sé del futuro e allora non gli conviene.

“Adesso so inviare il WiFi! Devo assolutamente rimediare!” risponde tutto d’un fiato la lumaca.

“Hmmm… davvero? Fammi controllare le notifiche di Facebook allora” risponde calmo il bruco, e dopo averlo fatto le consiglia “Secondo me questo nuovo potere di apre la possibilità di fare molto per il mondo”

“Ad esempio?”

“Ad esempio andare su internet e scaricare illegalmente poteri più interessanti” afferma il bruco, indossando per l’occasione una benda e mettendola su uno dei suoi occhi. “Adesso va’ e ritorna quando avrai un super potere di cui parlare”

La lumaca naviga non poco su internet, scoprendo tutto e il contrario di tutto, tutte le contraddizioni ivi riposte e tutto lo scibile umano. Fra quel ciarpame, c’è la possibilità di scaricare tutti i superpoteri che Teresina ha sempre desiderato, come ad esempio andare veloce come una lepre, sparare razzi da dietro la coda e lanciare la propria bava al nemico.

Alla fine decide di fare incetta di superpoteri, perché si sa, uno tira l’altro e torna dunque dal bruco, il quale però era entrato nella crisalide nel frattempo.

“Ho io la soluzione” disse Teresina, estraendo un paio di forbici che comunque non aveva scaricato, avendole già da prima nella sua casetta, e taglia la crisalide andando contro a qualunque legge della natura, tanto che persino il sole ne resta scandalizzato decidendo di rimanere nascosto per molto tempo.

“Ma insomma, che vuoi? Non vedi che sto per diventare farfalla?” chiede infastidito.

“Ma… volevo farti vedere tutti i miei poteri!” E sparò fuoco, ghiaccio, fulmini, crea muri, distrugge muri, richiama alcune specie estinte e ne crea di sconosciute, diventa invisibile e vorticando crea un tornado niente male.

“Ho creato un mostro…” pensa fra sé il bruco, formando una nuova crisalide. “Ehm… brava, Teresina, ma adesso fammi dormire”

Teresina, tutta contenta, si lancia nello spazio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...