Piliffo e gli Unicorni fastidiosi.

 

 

 

Piliffo non era un ragazzo come tutti gli altri, e questo lo aveva sempre saputo. Ma da qui a vedere gli Unicorni ce ne passava!

Andava a scuola e gli unicorni si appostavano appena davanti all’ingresso per salutarlo_: “Ehi, sai che il nostro corno si può mangiare?”

“MA PORCA MISERIA!” si ritrovò a urla Piliffo, con tutti gli studenti e un gruppetto di ragazze che lo guardavano stranito, mentre a lui batteva il cuore velocemente per lo spavento.

Gli Unicorni si palesavano a lui anche al ritorno da scuola, quando sua madre lo andava a prendere con la macchina.

La donna girava spesso le manopole della radio e una volta beccata la sua stazione preferita, Piliffo sentiva “La ricezione è giusta? Piliffo, non puoi ignorare gli Unicorni! Davvero, mangia il nostro corno! Ti garantisco che il bolo non è così grumoso come gli altri!”

“LASCIAMI IN PACE!” esclamò quindi Piliffo, e sua madre lo squadrò disgustata. “Non  ci si rivolge così a tua madre, Piliffo. E pensare che non ti ho nemmeno chiesto come ti è andata a scuola, perché so che risponderesti sempre con Niente. E per quanto riguarda i voti, la sufficienza dobbiamo cercarla con la lanterna!”

Piliffo lo sapeva non studiava, ma che poteva farci? Gli Unicorni spuntavano anche quando faceva i compiti.

“Mangia il nostro corno… Piliffo, mangialo e ti possiamo garantire un reale rimedio contro i compiti!”

“No sentite, dobbiamo trovare un equilibrio! Voi mi lasciate in pace se mangio il vostro corno?” chiese disperato il ragazzino.

“Dipende” rispose l’Unicorno.

“Da che dipende?” riprese Piliffo, curioso.

“Da che punto guardi il mondo, tutto dipende” osservò criptico l’Unicorno. “Ad esempio oggi siamo noi a disturbarti, ma se domani fosse… l’UOMO-CACIOCAVALLO?”

Piliffo sgranò gli occhi nella visione di quello strano tizio, magari grasso e maleodorante come quel formaggio, e si disse che forse gli unicorni erano meglio.

 

4 pensieri su “Piliffo e gli Unicorni fastidiosi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...