Bacio.

Questa storia partecipa al Contest non Competitivo indetto dal blog “Raynor’s Hall“. Il tema uscito è stato “Bacio” e io sono felice di proporvi questa storia qua.

Di quei violini suonati dal vento
L’ultimo bacio mia dolce bambina
Brucia sul viso come gocce di limone
L’eroico coraggio di un feroce addio

(L’Ultimo Bacio – Carmen Consoli)

“Allora è finita?”

La guardo negli occhi. Sì, è finita.

È finita perché io ti ho dato tutto, e anche più di tutto, ma tu non mi hai mai visto, neanche per un momento. Il solo motivo per cui volevi capire se qualcosa non andasse in me, era per accertarti che tu non avessi fatto niente di sbagliato nei miei confronti.

È finita, mi chiedi. Ma io mi chiedo se sia mai iniziata. Se chiedi “è finita”, presuppone che sia in effetti qualcosa. Non può finire qualcosa che non è mai iniziato.

E poi il treno sta per partire, quindi mi chiedo come mai questa domanda.

Mi ha avuto sotto gli occhi per anni, e non mi ha mai considerato. ha sempre preferito altre compagnie, relegandomi nella fastidiosa posizione di amico di serie B.

Quindi sì, è finita. Adesso è tempo di ricominciare una nuova vita, lontano dai suoi occhi, lontano dalla sua influenza negativa.

Il fatto è che sono rimasto ossessionato da lei. Non ci dormivo la notte, per avere anche solo un suo saluto.

E adesso parto. Adesso, il treno non mi aspetta, quindi vale la pena salire dentro la carrozza.

“Sì, è finita” rispondo ad alta voce, con ancora tutte le immagini che hanno accomunato me e lei scorrermi nella mente. E, davvero, c’è poco di che rimpiangere. Mi piaceva, forse ne ero innamorato, ma lei non mi ha mai considerato, quindi come può mancarmi una cosa che non ho mai avuto?

“Stammi bene, allora” risponde lei, e si avvicina per darmi un bacio. Anche io mi avvicino per darmi un bacio.

È un attimo, ci confondiamo e…

È successo. Le nostre labbra si sono appena sfiorate. Una cosa non voluta, improvvisa e involontaria, certo, nessuno lo nega.

Ma, guardandola oltre il finestrino mentre il treno mi porta via da lei, la guardo toccarsi le labbra e non posso fare a meno di sorridere, mentre mi passo una mano sugli occhi.

10 pensieri su “Bacio.

  1. Questa storia non è la solita che mi sarei aspettata da te, per la sua tematica seria, per la lacrima che ti fa sfuggire. Sei stato bravissimo, davvero. Hai colpito pienamente il prompt e mi sono immedesimata, scritto benissimo.
    Sei migliorato così tanto in questi anni.

    Piace a 1 persona

  2. wow wow wow!!!
    No, dico ma che quel cambio di stile!
    Mi piace, intenso, piacevole…ho percepito la tristezza di lui al punto da chiedermi se non ci sia una punta di autobiografico in questo racconto e la scena finale è molto bella e delicata. Bravissimo! 🙂

    Piace a 2 people

  3. Che dolcezza questo racconto! Non solo sei capace di scrivere storie comiche, ma anche di descrivere perfettamente e in poche parole un sacco di sentimenti. Mi piacerebbe leggerne di più così.

    Piace a 2 people

  4. pazzesco, ho sentito una morsa allo stomaco per tutta la lettura e quel bacio leggero e fugace… direi che è straziante, ma al contempo meraviglioso! Sono felice che lui sia andato via così, quasi trionfante lasciandola sulla banchina a chiedersi: “ma se non fossi stata così stupida?”
    bravissimo ^_^

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...