Ricetta: panino col salame senza salame.

Immagine

benvenuti in questa rubrica col nuovo banner che ancora mi stupisco di quanto sia geniale nel comporre disegni che Van Gogh levete.

Dunque, il panino col salame. Cosa serve?

-panino

-salame

Possibilmente, i panini NON devono essere quelli del centro italia, perché non hanno sapore e sono immangiabili. Mi rivolgo soprattutto agli amici Toscani. Sapete, il sale esiste, non abbiate paura di usarlo.

Dunque, il pane, come sappiamo, è un tipo chiuso e per farci stare dentro ciò che vogliamo, dobbiamo aprirlo. Come si apre il pane? Con un coltello.

Ebbene sì, l’ho detto. I coltelli non servono solo a uccidere, ma è possibile anche aprirci i panini. Detto questo e facendo bene attenzione a non farci male, apriremo i panini con molta delicatezza.

Una volta tagliato a metà, toccherà decidere se lasciare o no la mollica, che è la parte più buona e morbida. Molti addirittura la BUTTANO!

Noi invece siamo ignoranti, vero? E la mangiamo, vero?

Bene, dopo averla mangiata prendiamo il salame, già tagliato a fette dal nostro salumiere di fiducia, il quale ci ha assicurato che non ha usato carne umana per fare il salame.

Tocca metterlo nel pane, vero? Bene, ma prima occorre mettere qualche condimento, perché altrimenti è triste. Dentro il pane è possibile mettere: wurstel, sottaceti, maionese, ketchup, della pasta, della carne, del pesce, un telefonino, un pennarello, aglio, olio e peperoncino, una peperonata col caprino…

“E poi ci metti il salame?”

Rileggi bene il titolo.

Una volta capito che oggi il salame non c’entra niente, ripiegheremo sul panino, mettendoci dunque, come abbiamo detto e fatto, quello che vogliamo. Ma non basta.

Fare il panino col salame è un’arte. Dobbiamo assolutamente dire una cosa importante, ossia questa citazione:

“Avvicinare il salame intero al panino siffatto e condito come vogliamo rispecchia l’idea dell’esclusione, dell’emarginazione, della malinconia del salame stesso, che, vedendosi lontano dal suo habitat naturale, piange tutte le sue lacrime, mirabilmente raffigurate nei pezzettini di pepe”

Ma il salame Milano è senza pepe!

“Oh no!”

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...