Kaden e le Fontane di Luce/ La storia

Benvenuti al sabato di Kaden! Credevate che la storia fosse finita, eh?

Beh, in effetti… è finita. Per chi la volesse leggere c’è nel menu il link che vi porta a tutti i capitoli raccolti.

Oggi, a sostituzione della storia in sé, voglio riciclare il sabato, da oggi fino a quando non avrò esaurito gli argomenti, per parlare un po’ sulla storia stessa, che come qualcuno avrà dedotto è la mia prima seria in assoluto, e con seria intendo non demenziale.

Cercherò di dire quello che devo dire senza fare spoiler.

Dunque, tutto inizia con Kaden, un ragazzo dalla pelle olivastra (tipo quella di Obama). Kaden non ha un background molto sviluppato, ma quello che volevo per lui era un nome africano e la pelle come Carlo Conti. Poi, ha continuato a non avere un background poco sviluppato, perché comunque per l’inizio della storia non serve a nulla dire che ha una famiglia. se non ce l’avesse avuta, l’avrei detto. Dal che, se ne può dedurre che ha una situazione familiare abbastanza tranquilla, sempre entro i limiti di una guerra civile, che fa da sfondo alla vicenda.

Kaden, quindi, è uno studente che va in gita scolastica nella città di Perth, ma non è la Perth di oggi. Siamo infatti nell’anno 20.000, e l’umanità è tutta confinata dentro il continente australiano, semplicemente perché sotto quel suolo esiste un bunker sotterraneo dalla tecnologia avanzatissima, che è servito per nascondere gli umani stessi da una massiccia invasione aliena, avvenuta diecimila anni addietro dagli eventi narrati.

Dopo un lungo inverno nucleare, risultato del bombardamento mondiale che è servito a spazzare via la minaccia, ecco quindi arrivare nel 20.000, molto regredito rispetto a come ce lo si aspetta. Forse troppo regredito.

Comunque, dicevamo di Kaden, che quindi ha questo background e non deve stupire se la città di Perth ha adesso il monumento chiamato “Fontana di Luce”, che illumina magicamente la porzione Ovest dell’Australia, esattamente come fanno altre due Fontane, collocate al centro e ad Est dell’Australia.

Un momento, ho detto illuminano? In realtà sono spente, perché tre Re malvagi (due re e una regina) hanno inglobato il potere benefico delle Fontane per loro, finendo per spegnerle e riducendo alla fame il popolo.

Tuttavia, per un motivo assai misterioso, Kaden riesce ad accenderle. Non lo aveva previsto, non sapeva che si potesse fare (erano cento anni che le Fontane si presentavano in uno stato di fatiscenza) e tutta la scolaresca ha paura dell’evento.

Nello stesso istante che la Fontana ha ripreso a funzionare, il Re legato ad essa ha un arresto cardiaco e muore, nel bel mezzo di una riunione con gli altri due sovrani.

Questa è la trama, o perlomeno il capitolo 1 molto in sintesi. Non me ne vogliate, ma avevo avuto questa idea e ho deciso di proporla. Nel prossimo episodio parleremo meglio di Kaden, perciò non  mancate 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...