La vita di noi sassi

La vita di noi sassi

La vita di noi sassi è dura.

 

“Certo che se già cominci a dire cose ovvie… i sassi sono duri, la vita di conseguenza non può essere morbida”

 

Zitto, gabbiano. Ora, come dicevo, la vita di noi sassi è dura. Dura come un sasso. Soprattutto in estate! Se in inverno veniamo lasciati tranquilli dalle persone, nel periodo fra aprile e settembre veniamo continuamente, schiacciati, lanciarti, beccati dai gabbiani, e insomma in generale veniamo infastiditi continuamente dai tappi fastidiosi di bottiglia…

 

“Stai parlando di me, eh? Eeeh, che dire, sono sempre nei tuoi pensieri! Metallo – minerale – sasso! Siamo così simili… e poi, come dissetiamo noi tappi non disseta nessuno!”

 

Silenzio, Tappo. A parte loro, ci infastidiscono anche coloro i quali vogliono fare per forza un castello. Ma non possono usare le conchiglie? Per forza noi?

 

“Ma insomma, a voi pietre che cosa vi piace fare?”

 

La domanda del gabbiano è tutt’altro che scontata. la cosa preferita di noi sassi è una e una sola, ovvero quella di abbrustolirci al sole diventando incandescenti e…

 

Oh, NO! Un ragazzino ha appena lanciato un sasso a pelo d’acqua per vedere quante volte strisciava!

 

No, adesso basta. È il momento di vendicarci.

 

Il nostro Pietro, supereroe duro con la testa dura, darà una lezione a tutti i gabbiani, alghe e tappi di bottiglie che osano sfidarci!

 

Dov’è, a proposito? Qualcuno ha visto Super Pietro?

 

“No” mi si risponde.

 

“Io l’ho visto!” interviene un sassolino, di quelli che si divertono a entrare nelle scarpe delle persone.

 

“Ah sì? E dov’è? Dobbiamo affidargli una missione importante!”

 

“Temo che sia impossibile… Super Pietro sta adempiendo l’incarico delicato di formare la data di oggi con tutti gli altri sassi usati al Foro Italico! Pensa se si levasse, nessuno saprebbe che giorno è!”

 

“Ah” dico io. Insomma, c’è poco da fare: la vita di noi sassi è dura. Dura come un sasso.

 

Tuttavia di una cosa sono fiero: sasso batte forbice.

 

“Cosa c’entra?” chiede il gabbiano, masticando vistosamente un verme. “Beh, metti caso che una forbice gigante spaziale spunti all’orizzonte? Sapremmo difenderci, no?”

 

“Già… peccato che nessuno ne ha mai vista una!” dice il gabbiano, deludendo le mie speranze.

 

Vuoi vedere che anche per noi sassi la vita è mai una gioia?

3 pensieri su “La vita di noi sassi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...