La Ropa Sucia/092

Immagine

José Riquelme e Adele Sanchez erano stati portati dal commissariato per qualche domanda di rito, quelle che si facevano sempre quando due persone erano state trovate in stato confusionario e soggetti a stress psicologico.

“Una cosa che ricordo è il grande buio in cui mi sono trovato” disse José, e il commissario interpretò quella frase come un grande malessere interno al figlio dei Riquelme.

“Beh, certo, era un antro buio”Adele invece sembrava più sana. “Siamo stati sbattuti in cella e abbiamo trovati Diego Sanchez accompagnato da un prete”

Il commissario dovette ricredersi sulla salute mentale della ragazza. Chi ci credeva che Diego Sanchez… un momento!

“Diego Sanchez? Ma chi, il cantante? No, a me risulta che si chiami Montecchia”

“Cantante?” si chiese Adele.

Il commissario sospirò e si passò una mano sui suoi folti capelli, che tradivano un passato da cantante hard rock.

“So che potrebbe sembrarvi strano, ma io facevo parte di una band che si ispirava ai Rolling Stones, prima di entrare in polizia” spiegò l’ufficiale. “Avevamo anche inciso una cover con i pochi strumenti che avevamo, e avevamo raggiunto un certo successo con la cover di Satisfaction. Fatto sta che un certo Diego Montecchia, un ragazzino di origini italiane, è piombato improvvisamente scalzandoci dalla notorietà popolare, portando un repertorio di canzoni italiane. Al punto da spingerci a scioglierci, quel maledetto! Al punto da farci entrare, me e la band, in polizia! Ed io sono diventato commissario qui a Villa Nueva in poco tempo!”

I due neosposi ascoltarono sbigottiti quella storia disperata, che divenne un crescendo di angoscia col suo prosieguo.

“Una volta che noi come band ci sciogliemmo, anche Diego Sanchez sparì dalle scene di lì a poco. Nessuno seppe che fine fece, fino a tornare col cognome Sanchez e una tragica storia che va ripetendo a tutti. Ma io so che è lui, riconoscerei quel brutto muso fra mille, orecchino compreso, lo giuro sulla mia professione. Per gi omicidi sono una frana, ma sono un ottimo fisionomista”

Adele sgranò gli occhi: uomini che portavano orecchini? Allora si sarebbe parlato ben presto di ragazze che portavano i jeans! Poi ricordò che lei li portava i jeans ogni tanto.

José interloquì approfittando della pausa che si concesse quello sventurato commissario. Adele si aspettava una domanda intelligente, un qualcosa che avrebbe spaccato a metà la verità che lentamente andava squarciandosi ne torbido passato di Villa Nueva. Una di quelle domande che lasciavano sbigottiti per la profondità e il modo in cui sarebbe stata posta.

“Come vi chiamavate, come band?”

Adele si chiese chi avesse sposato, quale genio dentro di lui aveva partorito quel tipo di domanda.

Il commissario arricciò le labbra, come se quella parola fosse riluttante a uscire, o forse era lui che si vergognava a raccontare cose che nel frattempo stavano registrandosi a verbale, tutte compilate dallo zelante stenografo.

Los lavadoras” disse infine il commissario.

In quello stesso istante i fratelli Gutierrez si resero conto che vi era una persona esanime a terra. Accecati come lo erano nel prendere l’anello, non si erano accorti di Fernando.

“Che ci fa questo stupido a terra?”  chiese el loco.

“Che ci fate voi qui, pezzenti” rispose Rosa. “Sappiamo tutti che i Gutierrez sono in difficoltà economiche, dopo la festa che avete dato per il compianto el viejo, nel giorno del suo centenario”

I due fratelli si guardarono, non capendo cosa la ragazza voleva dire. Anche lei non sapeva cosa stesse dicendo.

Fernando rialzò la testa intontito.

“Che… succede” borbottò. “Dov’è Raquel?”

“Raquel è stata rapita” annunciò Miguel. “Le tue ore con l’anello hanno i minuti contati”

“Sessanta, credo che siano” rispose Fernando. Miguel sgranò gli occhi.

E la lavatrice continuava a girare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...