L’infanzia in un tag

 

il-mondo-di-shioren

Non sono mai andato in triciclo, casomai in bicicletta con il sostegno

  • Usare l’immagine del tag
  • taggare e nominare l’ideatore (Shioren)
  • Elencare usando anche delle immagini almeno 5 giochi/oggetti legati alla vostra infanzia (da 0 a 12 anni max).
  • Nominare, taggare e avvisare almeno 5 amici blogger. La Corte dovresti leggere l’articolo
  • Divertirvi.

 

  1. Le palline pazze

b5a639549197f242f2723b5d87f0ab2a_orig

Quando ero piccolo, giocavo con le palline pazze, senza mai farle cadere dalla mano, rimbalzando sul palmo. Ho acquisito una certa abilità, sapete? La mia preferita era quella a 8 del biliardo.

 

2. Solletico e Bim Bum Bam

Okay, non sono oggetti, ma i loro contenuti sono indimenticabili! Mauro Serio e  Bat Roberto mi tenevano incollati per pomeriggi interi e ho visto qualsiasi cartone animato che proponevano, incantandomi e corrompendo il mio animo, infatti adesso sono un malvagio.

Perché lo era anche Uàn.

3. Otto sotto un tetto e la Tata

Anche questi non sono oggetti nel senso stretto, ma Francesca è stata davvero la mia Tata e Steve è stato l’amico ideale con cui passare i tardi pomeriggi. Devo assolutamente recuperarne gli episodi, ma allo stesso tempo ho paura che qualcosa sia cambiato e ho paura!

4. Come Mai e Certe Notti

Neanche questi sono oggetti ma non potevo non citare due canzoni pilastro degli anni 90. Il capolavoro degli 883, ad esempio, è ancora oggi un inno all’amore (il testo mi aiuterà a confermarlo) e Certe Notti, anche se non ne ho mai vissuta una, è un must per chi suona la chitarra. Tanto Mario riapre… prima o poi.

5. I tappi dei succhi di frutta

521_photogallery@2@foto@immagine_gallery_0

Ecco finalmente un oggetto! I tappi dei succhi di frutta, di cui facevo la collezione. Di queste bandiere, ne ho due su tre e la Cambogia ancora non sono riuscito a ritrovarla. Maledetta, è sfuggita e non ho più potuto ritrovarla. Andrò in Cambogia.

 

 

 

 

 

8 pensieri su “L’infanzia in un tag

  1. Le palline pazze erano la mia droga, Otto sotto un tetto non era della mia epoca ma l’ho visto per un po’ di tempo grazie a mio padre, le canzoni degli 883 erano invece un must di mia madre che le faceva risuonare in tutta la casa 😁

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...