A.

Immagine

 

Quando è stato dato il tema, Andrea ha pensato subito: “E ora che scrivo?”, quindi ha finito per non scrivere nulla.

Andrea non aveva idea che bastava semplicemente spostare l’hashtag e metterlo dopo la A, per farlo diventare una A diesis.

Tutti sappiamo che la A diesis sarebbe, nella notazione americana, il La Diesis, e quindi il Si Bemolle.

Questa doppia personalità porta spesso la A# in deliri assolutamente ridondanti per tutti gli altri accordi.

“Cioè, guardatemi” stava dicendo per la terza volta in due giorni. “Magari non sarà comodissimo come accordo, ma dire Sì e dire A è assolutamente la stessa cosa! Proviamo! Proviamo!”

Il fret, ossia il bastoncino di ferro sul ponte, peraltro quello interessato dal dito indice per poter produrre il suddetto accordo, accetta la sfida e si mette a chiedere: “Lo vuoi un po’ di sale?”

La A# risponde “A”, ma il fret non si muove a darle il sale. Anche perché in realtà non serve il sale per suonare.

“Su, dammi il sale” incalza la A diesis.

“Non hai detto Si, hai detto A” fa notare il Fret, con aria di sfida.

Sentendo nominare la A, si risveglia la quinta corda della chitarra, che è proprio la A, ossia il La.

“Sì, che vuoi, Fret?” chiede dunque.

“Ci sono troppe A in questa chitarra…” pensa il Fret.

“Oh, e non hai visto la A minore!” Esclama il la A#. Come lo dice, la mano si sposta fino a produrre un’A minore.

“Salve, sono un A minore! E ora…” la mano si sposta ancora “Sono un A7!”

Il Fret è sconfitto. Gli sta venendo il mal di mare e forse capisce che sarebbe stato meglio accontentarsi del primo accordo.

Tuttavia la A, ossia la corda stessa della chitarra, non ci sta. “No, allora! La fate tanto lunga su questa storia della A# e del Si bemolle, ma io… INDICE?”

“Chiamato?” dice l’indice, un po’ lugubre.

“Premimi!” esclama la corda, e così accade che il La diventa il La diesis, l’indice si sposta da un tasto all’altro della chitarra, ossia quelli delimitati dai fret, e via via la stessa corda diventa Si, poi Do, poi Do diesis e così via.

“Visto? Chi è che ha più personalità adesso? Eh? EH? EEH?” dice la corda, cambiando tono ogni volta che l’indice progredisce sulla chitarra.

“Quindi la corda vince la gara della personalità, eh?” chiede il Fret canzonatorio verso l’accordo A#.

Quest’ultimo deve ammettere che, una prossima volta, si sarebbe accontentato di suonare in maniera corretta, invece di vantarsi; quindi si limita a cambiare personalità, più remissiva, più… bemolle.

Ecco perché viene più spesso chiamato Si Bemolle.

2 pensieri su “A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...