La Ropa Sucia/304

Immagine

Joshua prese quelle parole per oro colato e allontananmdaosi da lui cercò una doccia. La prima cosa che fece fu entrare nella casetta dove le streghe stavano intonando un canto acapella, anche perché non c’erano strumenti fra quelle mura. Ramòn aveva dimenticato di dire che dentro quelal casa non c’era l’acqua corrente, ma anche così probabilmente sarebbe stato utile.

Le streghe cominciarono a urlare, ad accusare l’ex ricco di puzzare e qualcuna proponeva persino di sacrificarlo agli dei, senza specificare quali, finché non intervenne Marìa, la procace giardiniera della villa dei Sanchez e ed erede universale di Ana Lucia, nonché Gran Sacerdotessa di quella setta tutta al femminile.

“Ascoltate tutti!” esclamò lei autoritaria. “Quest’uomo  sta cercando una doccia. Il lavaggio del corpo mortale è una cosa definita onorevole dal nostro Statuto, pertanto gliene concederemo il diritto, anche se ha interrotto la funzione!”

Seguì un borbottio perplesso.

“Dopodiché lo uccideremo!”

Seguì un applauso entusiasta. Ramòn capì che era giunto il momento di agire. Si voltò verso il fratello, Alfonso, che da lontano riuscì a vedere il braccio alzato e capì che forse era il momento di entrare, anche perché il freddo stava acuendosi.

Così Alfonso fece presente a Rebecca Jones, alzando il bracico, che era il momento di entrare, e Rebecca Jones fece presente a Joaquian Cascada che era il momento di entrare.

Entrarono tutit e quattro lo stesso momento, chi dalla porta principale, chi dalla porta di servizio, chi invece dalla finestra ovest e chi infine dalla finestra est; tutti in cerca di salvare il povero Joshua che aveva già ricervuto un sacco di lezioni dalla vita.

“Che succede? Chi sono tutti questi profanatori?” chiese Marìa vedendosi entrae tutti e quattro nella stessa stanza. Fuori da quella, un urlo disperato di Joshua comunicò che non c’era acqua corrente.

“Mi dispiace, Marìa, procace giardiniera, ma il fatto che tu sia una strega non ci sta bene, a nessuno di noi di Villa Nueva!”

“Ah, no?” chiese Marìa, sapendo di stare rischiando tantissimo dimostrando di conoscere quei brutti ceffi, e soprattutto avendo la sensazione che sovrapporre la vita che conduceva con Pedro e la vita che conduceva fra le streghe non avrebbero dfovuto sovrapporsi. Così, l’unica cosa che le venne in mente da dire fu “E chi sareste, voi, per dirmi che la vita da strega è disdicevole? Aiuta le persaone, ad esempio!”

ad esempio, ha permesso a Pedro di innamorarsi di me, e rendermi più bella di quello che sono, concluse nela sdua mente Marìa.

“Non crediamo a nessuna di queste frivolezze” disse Rebecca Jones. “E nel mio prossimo scoop, finalmente, parlerò di voi e di come gettate della polverina nel braciere sperando che venga fuori Satana!”

“Cosa? Ma che sciocchezze! Stavo solo ravvivando il fuoco!” esclamò Marìa.

“Nessuno ravvia il fuoco in quel modo, e andiamo! Ma quando mai si è visto?” chiese Joaquina Cascada. “A parte che stai profandfnao il luogo dove sono cresciuta, con questi tuoi… paramenti e queste quattro gallinacce!”

Seguitò un grosso tumulto che sarebbe anche potuto finire con un linciaggio, se qualcuno non avesse parato un colpo in aria, come di avvertimento. Per fortuna, sul soffitto non c’era nessun lampadario.

“Adesso basta” dissde Joshua, che aveva trovato una pistola chissà dove. “È arrivato il momento di dire la verità, Marìa. Hai ingannato Pedro Sanchez con un incantesimo?”

Marìa si sentì sotto scacco. Era davvero il momento di far rivivere il Clan dei Neri, che con quella informazione sarebbero potuti tornare in auge?

Sapeva solamente che le lavatrici continuavano a girare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...