Non sapere di essere Aldogiorgio.

Se c’è una cosa da dire su Aldogiorgio, era che non sapeva. Infatti, gli è passata l’intera esistenza a non sapere. La professoressa di lettere gli chiedeva cosa venisse dopo la F e lui scuoteva la testa (viene la G, ndr); sua madre gli chiedeva cosa mangiare e lui non sapeva, e persino il prete al matrimonio quando gli chiese di confermare i voti nuziali, aveva risposto “non lo so”.

Aldogiorgio, a un certo punto, ebbe sessantacinque anni senza sapere come ci fosse arrivato. L’altro ieri ne aveva ventisette! Al che decise, durante la festa, per rispondere a chi gli chiedeva se fosse contento di quel traguardo, cantò il Ballo del non lo so tediando tutti.

Il ballo, che credo conosciamo tutti, si componeva di tre strofe e un ritornello, con la stessa melodia e Aldogiorgio avrebbe proseguito a cantare per sempre se a metà party non fosse arrivato l’Uomo Dotto.

In effetti, era arrivato in ritardo.

“Allora! Sono stufo di tutta questa ignoranza!Assaggerai il mio raggio del Quoziente Intellettivo!”

L’Uomo Dotto colpì in pieno Aldogiorgio, e in quel momento seppe.

In quel momento seppia.

In quel momento sedia.

In quel momento legno compensato.

Aldogiorgio disse “So di non sapere, e questo è il sogno più bello che abbia mai fatto”

L’Uomo Dotto, allibito da quella sagace risposta, divenne Eolo e soffiando volò via come fanno certi palloncini. La moglie di Aldogiorgio era fiera di lui e gli disse “Anche se hai sessantacinque anni hai dimostrato che sei più cinque non fa sempre undici”

Lui rispose fissandola dritta negli occhi, che ogni sabato le diventavano a scacchi, dicendole una cosa che avrebbe fatto cadere tutti a terra.

“Non lo so”

Quelle tre parole produssero un tuono in Norvegia e prese anche vita.

“Buonasera, sono il Nonloso che tutti stavate aspettando! Forse vi ricorderete di me per il fatto di avere tre O, e quindi tre biglie, per cui se volete scusarmi credo che giocherò a flipper anche se non so come si gioca”

E fu così che il Nonloso giocò a flipper perdendo miseramente perché le palline caddero in mezzo alle leve, Aldogiorgio partecipò all’Eredità ma venne eliminato al primo turno, e vissero tutti e felici e contenti, mentre la lavatrice continuava a girare…

 

Leggete la Ropa Sucia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...