La Caverna di Aven

Tipo la Caverna di Platone, solo senza Platone.

 

Lo sapevo che non avrei dovuto affidarmi al Gps dei cinesi! Ma dove cavolo sono finito?

Ero lì, con i miei amici, ci stavo anche bellamente provando con Mary, e magari avrebbe anche ceduto con l’approvazione degli altri magnifici sei amici… quando siamo caduti tutti assieme in un terreno scosceso! Poveretti, chissà che volo hanno fatto!

Io qui non vedo niente. Non so nemmeno quanto tempo sono stato svenuto, se per caso io lo sia stato e quando e perché.

È tutto nero.

Mi alzo dal terriccio umido, sembra molliccio. Voglio sperare che sia solo terreno!

Con grande fatica e, scoprendo con daisppunto di avere la spalla sinistra slogata, mi alzo cercando di tastare qualcosa con la mano destra: un appoggio, un muro, una schiena di orso, un’astronave… qualcosa. Ecco, ci sono! Una parete liscia a tratti appuntita dà il benvenuto alla mano…

“La Parete Inc. augura alla mano buona permanenza”

E chi la molla più?

Ma… cos’è quest’odore? Sa di rancido, come se fosse chiuso da troppo tempo. Ci credo in effetti, siamo in una grotta! Le grotte sono generalmente messe al di fuori di qualsiasi cosa. Però… mi ricordo che zia Giacomina, ottantuno anni, ha questo stesso odore. Di chiuso, di sporco, di umido e pioggia acida. Certi afrori salgono su dal terreno.

Mi incammino. Sento solo i miei piedi che strisciano e le stalattiti che sgocciolano, creando un’eco meravigliosa. Grido aiuto.

“AIUTO!” “Uto..” “Liuto..” “benvoluto…” “Cornuto…” “Uto…”

Questa grotta non mi convince.

Tuttavia, la voce corre lontano, sperando che qualcuno mi senta. Improvvisamente, mentre striscio i piedi cercando di non sentire il dolore alla spalla, una goccia gelida piomba improvvisa all’altezza del mio cranio, accompagnata da altre compagne, che poi scivolano lungo la mia faccia finendo sulle labbra. Un brivido freddo mi percorre la spina dorsale. Maledetta!

Devo dire però che un po’ di acqua fresca ci voleva. Poi penso alle piogge acide e inquinate e mi deprimo.

Fors emi verrà la salmonella!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...