Le avventure dell’ago e del filo.

Immagine

Ago e Filo sono due Draghi. Volano, nel continente montagnoso sotto di loro.

“Tu hai mai rammendato?” chiede Ago, un Drago argentato dalla coda molto appuntita. Filo, un Drago fatto soprattutto di scaglie come i rettili, sbuffa. Una fiammata cade proprio su un villaggio di pastori i quali, per la successiva cena, si sarebbero assicurati pecore arrosto.

“No, che io sappia no” risponde Filo. “Fra l’altro, come possiamo rammentare? Occorrono dita umane, noi abbiamo artigli più duri della roccia”

“Saranno anche più duri della roccia ma odio quando si graffiano” dice Ago.

“Non ti è mai successo” fa notare Filo, sbattendo a più non posso le ali, talmente ampie da essere visibile anche da lunghe distanze.

“Ah”

I due draghi proseguono la strada, se strada si può chiamare solcare il cielo, se cielo si può chiamare un firmamento pieno di nuvole come quello che stanno per affrontare.

Sempre che per affrontare si intenda prendere un fulmine in piena testa. È quel succede a Gianpino, un Drago Rosso. Ago e Filo lo osservano cadere verso il basso e rischiare di sfracellarsi, ma poi risale e si mette persino a ridere.

“Gianpino! Ti senti bene? Vuoi che chjiamiamo il protno soccorso?”

“NO! IO sono il pronto SOCCORSO!”

I due amici si guardano straniti. “La sua voce sembra cambiata”

“Hai ragione, Filo” dice Ago. “Adesso sembra più… elettrica, come se provenisse da un megafono”

Gianpino chiude un attimo gli occhi e scaglia un feroce fulmine verso terra, distruggendo un’intera isola.

“Ma… sei diventato FLEMMATICO!” esclama Ago.

“Vorrai dire potente” lo corregge filo. “Comunque, serve un’ambulanza”

Immantinente arriva e, spiegando le sirene, un grosso drago con una croce rossa comincia a parlare.

“Le sirene sono creature mitologiche comparse nell’opera dell’Odissea, corteggiando Ulisse stesso. Cosa volete?”

“Guarisca questo Drago!” dice Filo. “Prima che lo possa legare facendo un lazo!”

Ma Gianpino è sparito. Come ritrovarlo, in mezzo al cielo?

 

 

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...