Sole di mezzanotte

Immagine

 

Poteva la Finlandia del nord essere da meno rispetto alle altre nazioni?

“No, perché è molto impicciona!”

Silenzio, Norvegia.

Sta di fatto che in quei remoti posti, dove la natura è ancora incontaminata e tutto è bianco con alcune punte verdi di vegetazione, c’è il sole.

Quel sole non scalda affatto: i villaggi vichingi ce lo’hanno con lui, perché tutti i giorni di tutto l’anno sono costretti a uscire con la pelliccia e andare in slitta con le renne.

E poi mangiarle la sera.

“Stupido sole! Perché non riscaldi anche noi?” sbottò infine un capo vichingo, che beveva dal suo stesso elmo e metteva i piedi sul tavolo. “Se non riscaldi, ti conviene sloggiare e magari fare un altro mestiere, noi abbiamo anche bisogno del tepore ogni tanto!”

“Mah, in realtà no” disse Olaf, uno degli altri vichinghi. Il Sole tuttavia non ascoltò Olaf, ma il capo del villaggio sperduto di una comunità ben più ampia dei Vichinghi.

“Quel capo mi odia” disse il Sole un certo punto, da solo nell’immensità dello spazio. “Che cosa posso fare, eh?”

Fece fuoriuscire un po’ di gas, anche perché non riusciva a non pensare a quelle brutte parole. In quel posto si cuoceva dal caldo, sudava ogni giorno e per lui la notte non esisteva e…

Al Sole venne un’idea. Parlò con la luna, utilizzando un megafono:

“Luna! Luna! Posso prendere il tuo posto per sei mesi l’anno?”

La Luna ascoltò molto attentamente quel messaggio non troppo criptico e, visto che effettivamente voleva riposarsi perché il movimento gravitazione le stava dando dalla testa, disse “Ok”

Il sole dunque, invece di morire come di consueto di pomeriggio, rimase anche a notte inoltrata, sfiorò leggermente l’orizzonte e tornò poi per l’alba, facendo orario continuato e regalando a quei Vichinghi un paesaggio mozzafiato.

“Oh, Sole! Tu che illumini la notte…” cominciò il poeta, ma gli arrivò una padellata in testa.

“Il sole illumina la notte? Sta facendo i capricci con noi perché gli abbiamo detto che non riscalda!” esclamò il Capo Vichingo.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...