Nuvole Wars/3

Immagine

50 sfumature di Nuvola

Ciro il Cirro aveva dunque appreso che Darth Nembostrato era suo padre. Ciò non gli importava molto, ma era anche ora di concludere quella faccenda.

“Anche perché poi alle cinque ho calcetto e non vorrei perdermelo, grazie” disse Ciro.

“Non vorrai dirmi che tu sei sempre il decimo che manca…” disse Han.

“E tu cosa sei, un dodicesimo? Ma guarda un po’, sempre a sindacare sulle frazioni!” esclamò Ciro, che quindi mandò a quel pezzo di cielo tutti quanti e andò ad affrontare il principale di suo padre, che era il terribile Dark Tempesta o qualcosa di simile.

Ciro il cirro, infatti, non era esattamente uno che prestava ascolto.

Dark Tempesta ridacchiò, lassù nel suo trono.

“Ti stavo aspettando, Ciro il cirro” dichiarò, anche se non era vero. “sai, era da tempo che volevo far vedere a qualcuno i miei gusti. Sai, i miei gusti sono bizzarri… non capiresti”

“Illuminami allora” disse Ciro incuriosito. Improvvisamente spuntò il sole.

Ciro ne fu alquanto illuminato, ma non impressionato.

“Il sole lo abbiamo tutti i giorni, cosa vuoi dimostrare con questo? Che tu lo hai rapito e mi occorre salvarlo?”

“Esatto” disse Dark Tempesta.

“Ma lo sai che fra il Sole e l’atmosfera intercorrono centocinquanta milioni di chilometri e ciò che tu vedi vicino in realtà distante otto minuti luce?”

Quella frase fu detta dal maestro Yoga, che fra una lezione di pilates e l’altra era riuscito a venire.

“Ma stai zitto e fai a fare il meteo da un’altra parte!” esclamò Tempesta, che con un dito lo disintegrò. Ciro allora non ci vide più dalla fame, e, mangiando un altro perfido Lord Banana, lo attaccò mandandogli un nucleo di bassa pressione proveniente dalla Siberia addosso.

All’interno c’era però Darth Cumulonembo che, passato alle forze del bene ricordandosi della formula Forza = Lavoro diviso spostamento; allora capì che il lavoro poteva essere diviso spostandosi, e non aveva più bisogno di un principale che gli pagava lo stipendio, peraltro non accumulabile in quanto acqua piovana.

Fatto sta che nell’esplosione morirono entrambi e Ciro il Cirro divenne un quasi eroe.

“Quasi, sì” fece notare Han “Non lo sei diventato proprio allo scadere dell’ultimo rigo”

FINE

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...