Guarda a destra.


Immagine

“A destra come?”

La voce di Soloni non era totalmente a caso. Anzi, si poteva ben dire che Soloni aveva centrato perfettamente il punto della situazione.

Suo figlio, Soloni junior, non sapeva esattamente rispondere, tuttavia lo fece. E lo fece ruttando.

“Come osi, brutto monello che non sei altro”

Soloni non aveva mai sentito il figlio ruttare, tant’è che il figlio, Soloni junior non si aspettava quella reazione.

“Ma guarda che il rutto è solo una conseguenza della mia abilità principale” spiegò.

“E sarebbe?”

“Girare a destra”

Soloni junior ruttò e girò effettivamente a destra. C’era da dire che si trovavano nel living room (che sarebbe il soggiorno) della loro casa, e lui girò a destra.

“Ma” disse il padre “allora posso girare anche io a destra ruttando. Voglio dire, sono tuo padre, i tuoi geni sono i miei”

Soloni junior disse “Prova” e il padre cercò di ruttare, ma non vi riuscì. Tuttavia guardò a destra, e in effetti una luce, fissata proprio in cime al soffitto, risplendeva.

“Era questo che volevi farmi vedere? È solo la luce della camera” disse Soloni padre. Junior rispose “Sì ma sta cercando di uccidermi”

“Cosa? E come mai? Che torto le hai fatto, povera luce?”

La luce cominciò a  tremare all’interno della propria lampadina. Spiegò “Erano circa le nove e quarantasette e il tram sapeva di essere in ritardo, così si mise le ali e cominciò a planare sui binari. I binari, sentendosi traditi e gelosi da quell’abilità, cominciarono a litigare fra di loro finendo per aggrovigliarsi. Solo le unghia più esperte avrebbero potuto sbrogliare quell’assurdo e complicato quadro astratto”

“Hai ragione” disse il padre, Soloni senior. “Ma allora…?”

“Allora proverò a fare lo spazzacamino”

La luce fuoriuscì dalla lampadina e cercò un camino, ma non si usavano più.

“SOLONI JUNIOR!” esclamò adirata la luce della lampadina. “Avevi pur detto di guardare a destra!”

Junior capì che i suoi giorni erano dispari.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...