Segnalazione: Macchie d’inchiostro.

writing notes idea class
Photo by Startup Stock Photos on Pexels.com

 

Ho una penna. Ho un foglio.

Di solito, con questi due elementi tendo a viaggiare con la fantasia e spesso il tutto si conclude con un racconto. Ma, finito il racconto, chi me lo edita? Non posso certo farlo da solo!

Ecco che quindi, nel vasto panorama, emerge un nuovo servizio editoriale, denominato “Macchie d’Inchiostro“, situato anche lui nella piattaforma WordPress.

Come possiamo vedere offre molti servizi tutti interessanti e validi per chi sogna di pubblicare.

Come egli stesso si definisce: “Macchie d’Inchiostro nasce dalla passione per la letteratura e per la vastissima realtà che orbita attorno ai libri. Si propone di aiutare gli aspiranti scrittori a muovere i primi passi nel mondo dell’editoria.”

Ne ho voluto sapere di più, così ho intervistato Giulia e Chiara e loro molto gentilmente sono venute “a trovarmi” in questo piccolo angolo di web.

 

  1. Ciao, Giulia e Chiara! Grazie per aver accettato il mio invito. Presentatevi un po’.
    Ciao! Siamo due ragazze con la passione per i libri; dopo aver studiato tanto e lavorato nel mondo dell’editoria abbiamo deciso di lanciare questo progetto a 360°.
  2. Entriamo nel nocciolo della questione, “Macchie d’Inchiostro”. Che cos’è e come nasce?
    Macchie d’Inchiostro nasce dalla passione per la letteratura e per il mondo dell’editoria. Si propone di aiutare gli aspiranti scrittori a ottimizzare i loro testi in vista nel salto nel buio che spesso è il primo contatto con la macchina editoriale.
  3. Quanti membri conta?
    Per il momento siamo in due. L’attività è solo agli inizi.
  4. Che cosa offrite?

I servizi che proponiamo sono:

  • Schede di lettura e di valutazione.
  • Editing (libri, racconti, tesi…).
  • Correzione di bozze.
  • Grafica di copertina e card promozionali.
  • Impaginazione per stampa e ebook.
  • Realizzazione sinossi e quarte di copertina.
  • Storytelling e testi per siti web.
  1. Quali sono i generi letterati che apprezzereste?
    Ognuna di noi ha dei generi che più le stanno a cuore. Entrambe siamo appassionate di fantascienza e di fantasy, ma Chiara adora anche il giallo e Giulia apprezza molto la narrativa. Entrambe stiamo lavorando come editor di saggistica, per cui valutiamo ogni genere.
  2. Che cosa cercate in una storia?
    Originalità, una trama solida e che fili e un buono stile di scrittura.
  3. Perché, oggi, fare l’editor?
    Perché data la quantità di libri che viene pubblicata in Italia sono necessarie figure professionali in grado di intervenire su un testo per migliorarne la fruibilità.
  4. Mettiamo caso che io voglia presentarvi un romanzo. Come lavorereste?
    Procederemmo innanzitutto a valutare la destinazione del romanzo: diverso è se un romanzo è destinato a una casa editrice o se viene pubblicato in self.
    Successivamente si effettua una prima lettura, volta a capire se la trama fila.
    Si passa infine all’editing vero e proprio che interviene sulla struttura sintattica, ortografica e grammaticale del testo. Infine, una volta che l’editing è stato approvato dall’autore, si procede con la correzione di bozza e con l’eventuale impaginazione e della copertina (nel caso dei self, se richiesta).
  5. Compiere questo tipo di lavori è sempre molto difficile. È una passione innata o credete che possa maturare col tempo?
    Ci deve essere una forte passione naturale, ma per una formazione tecnica è necessario studio e “maturazione”.
  6. Harry Potter”, prima di vedere la luce nelle librerie, ha subito tanti rifiuti. Voi sarete altrettanto severi?
    Non essendo per il momento una casa editrice, il nostro scopo non è accettare o rifiutare testi, ma sistemarli al fine di poterli presentare a case editrici. Si tratta di un’attività di consulenza e lavoro sul testo.
  7. Di’ a parole tue “perché” uno dovrebbe scegliere un servizio neonato, in particolare il vostro!
    Perché abbiamo una grande passione per quello che facciamo e anche individualmente abbiamo sempre portato a casa risultati soddisfacenti, per noi e per gli autori di cui ci siamo occupati, in questo campo.
  8. Mi sembra ci sia tutto. Saprò sicuramente a chi chiedere una prossima volta!
    Grazie per la chiacchierata, ti aspettiamo!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...