Chi vuol essere un triceratopo

Immagine

E fu così che un rinoceronte, un unicorno, un giaguaro e un triceratopo si incontrarono.

“Ehi, c’è questo programma al quale dobbiamo assolutamente partecipare!” esclamò l’unicorno, così, grazie alla sua forza persuasiva, costrinse gli altri tre a iscriversi al programma televisivo.

///

“Salve” salutò educato il rinoceronte. “Vorremmo iscriverci al programma senza titolo del vostro canale”

“Ooooh! Finalmente qualcuno che partecipa a Chi vuol essere un Triceratopo!” esclamò giulivo l’Asino, che era bravo a intrattenere il pubblico coi suoi ragli.

“Ma che razza di programma! È chiaro che vinco subito!” esclamò il Triceratopo, me nessuno gli diede retta; infatti vennero portati tutti e quattro ciascuno dentro un cubicolo dotato di microfono, in modo da rispondere alle domande e non essere disturbato dai clown stupidi che passavano di là e facevano le boccacce, oltre ovviamente a spruzzare l’acqua dal fiore appeso sul petto.

L’Asino, che ovviamente non si accorse di nulla, fu molto attento a leggere dal gobbo.

“Salutare! Buona sera e benvenuti amici ascoltatori a una nuova puntata di Chi Vuol Essere un triceratopo! Parte la musica!”

“Psss… psss….” Sibilarono alcune puzzole.

“Cosa succede?” chiese l’asino.

“Niente, ci andava di fare psss” disse una puzzola stupida, ma l’altra intelligente consigliò l’Asino dicendo “Guarda che non devi leggere tutto il gobbo, solo le cose che devi dire tu”

“Ah” rispose l’Asino. Poi si rivolse ai concorrenti “Allora, la prima domanda! Chi sbaglia viene eliminato fisicamente!”

A quell’affermazione i quattro concorrenti sbiancarono e cercarono di scappare, ma poi l’asino si corresse “Ah, no, scusate, ho letto male! Chi sbaglia viene eliminato, la domanda riguarda la fisica! ”

Seguitò un momento di silenzio assordante.

“Intubando una ventola in alluminio premente da 154 millimetri di diametro con pale inclinate di trentaquattro gradi e disponendo di cinquanta volt in corrente continua è possibile sollevare dai venti ai quaranta chili? È vietato rispondere Quarantadue, grazie”

Un clown fabbricò un cane con i palloncini e poi lo fece scoppiare liberando da dentro il palloncino un sacco di Smarties.

Rispose il giaguaro, premendo velocemente il tasto rosso. “Non posso distruggere tutto e via?”

“Ehm… risposta errata! Sei fuori, giaguaro!” esclamò l’asino, e l’unicorno vide soddisfatto il felino abbattuto, perché non poteva essere un triceratopo.

“La prossima domanda riguarda la storia” disse l’Asino. “In quale anno gli Arabi decisero di Conquistare la Sicilia?”

Un Clown scivolò sulla buccia di banana.

Stavolta fu l’Unicorno a premere il tasto, galvanizzato dall’eliminazione del giaguaro. “Facile! Fra qualche mese, quando attaccheranno l’Europa!”

“Sbagliato! Ahahaha!” ragliò divertito l’asino. “Non stavo parlando di storia contemporanea, anche se in effetti gli arabi conquistavano già nel Medioevo come oggi!”

Rimanevano solo il Triceratopo e il Rinoceronte.

“La domanda finale” disse l’Asino. “Di che Ordine tassonomico faccio parte io medesimo?”

I due animali si guardarono, mentre un clown premeva il suo naso rosso e di seguito scorreggiava facendo a gare con le puzzole. E chi lo sapeva? Ma forse non lo sapeva nemmeno l’asino e quindi lo stava chiedendo proprio per averne lumi.

“Ehm… i Perissodactyla?” tentò il Rinoceronte, dato che era il suo ordine.

“ESATTO!” urlò L’asino, ragliando impazzito. “facciamo parte della stessa famiglia e adesso sei un triceratopo!”

Il Rinoceronte scoprì di essere imparentato con l’asino e svenne, anche se il conduttore del programma pensò che fosse solo emozione.

“Che fortuna…” pensò il vero Triceratopo, che perse il suo stesso concorso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...